Dual Sim, ora non più solo cinesi!

Passa sotto silenzio (o quasi) la comparsa sul mercato italiano di un nuovo brand legato alla telefonia cellulare. Ce n’era bisogno, direte voi? Si, se questo nuovo attore sconosciuto a tanti propone cellulari esclusivamente dual sim e se questi addirittura si possono acquistare non solo in rete ma anche in negozio, a MediaWorld per la precisione.

Il marchio in questione risponde al nome di NGM (NewGenerationMobile) e propone una gamma di cellulari non ricchissima come numero assoluto ma davvero interessante. Intanto si tratta di terminali esclusivi, per cui non parliamo di cloni o imitazioni di alcun genere (tanto per cominciare con le distinzioni), i form factor proposti sono i più classici candy bar e slide, che si sa incontrano i favori del pubblico più tradizionalista. Per cui sembra che NGM si voglia orientare più verso un target di clientela che cerca molto la praticità e la comodità, piuttosto che verso utenti business, per cui non sono previsti smartphone ne dispositivi touch screen a parte il DG689.
Ora, a parte varie elucubrazioni sull’offerta, c’è da segnalare l’emento tecnico che è di gran lunga più importante. I dual sim di NGM si dividono in due famiglie differenti:

  • I cellulari Dual Sim con tecnologia DSFA
  • I cellulari Dual Sim con tecnologia DSDS

Cosa significa? Semplice, i cellulari DSFA (Dual Sim Full Active) offrono (udite udite) un dual sim che può lavorare contemporaneamente con le due sim SEMPRE. E sempre significa SEMPRE! Cioè mentre siete in conversazione su una linea potete comunque ricevere sulla seconda (che per cui NON risulta occupata se qualcuno vi cerca). Anzi, se contattati anche sulla seconda sim verrete avvisati da un segnale e potrete decidere se mettere in attesa una chiamata e passare alla seconda, in maniera trasparente, velocissima. Questa è davvero la killer application di questi cellulari dual sim ed è quello che tanti stanno cercando. Viceversa la tecnologia DSDS (Dual SIM Dual Standby) è la più classica dei dual sim, cioè le due sim sempre attive insieme ma sono una per volta in chiamata, è anche la tecnologia più economica e quella adottata dai nostri amici cinesi con i loro cellulari.

Un’altra gradevole notizia è che finalmente esiste un cellulare dual sim con un canale UMTS (l’altro solo GSM) che per cui permette di accogliere anche USIM dell’ operatore Tre Italia, e questo non è davvero poco. Il cellulare (l’unico della gamma e che sappia io al mondo) è il modello Supreme che oltre a quanto detto offre anche Radio FM, cam da 3.0 Mpx CMOS, Slot Micro Sd e altro ancora (potete consultare sul loro sito una scheda tecnica davvero completa). Altre importanti annotazioni riguardano l’utilizzo di firewall, black list e white list. Davvero completi!

Infine i costi che sono mediamente bassi. Si parte dagli 89,90 € per un Pixy fino ai 359 € del modello Supreme UMTS, sempre sullo store MediaWorld, anche on line nella sezione telefonia.

Vota questo post
Dual Sim, ora non più solo cinesi! ultima modifica: 2009-11-19T15:48:40+00:00 da Stefano Ratto

6 Responses to Dual Sim, ora non più solo cinesi!

  1. Has scrive:

    Bravo! Come sempre, al mio giornalista informatico preferito, i migliori prodotti non sfuggono! Il migliore.
    Guglielmo Cancelli

  2. Bobo scrive:

    PARLIAMO BENE DEL SAR PERO’!
    Loro dichiarano 0,478. Ma chi si fida di dati CINESI???
    Secondo me supera i 2W/10g

  3. aczago scrive:

    Io ho preso un md980 della gtmobile che oltre ad avere due sim ha anche 2 batterie! finalmente un cell che mi dura come un nokia 8700 ! 5 giorni! lho preso a Roma al negozio della Gt Mobile in zona Eur Marconi. sul loro sito c’è tutto http://www.gtmobile.it
    ciao ciao

  4. Alessandro scrive:

    Mi permetto di dare un’opinione da semplice utente di varie marche di cellulari.
    Quando è comparso questo marchio che si dichiarava non cinese ho comprato ben volentieri il kristal
    Dopo averlo usato un pò l’ho rivenduto subito per evitare di scaraventarlo sul muro.
    Come si fa a dire che non è cinese? A parte varie etichette nascoste presenta gli stessi problemi di traduzione dei menu dei famigerati cinesi, che spesso vanno meglio di questo aggeggio che mi hanno rifilato in una nota catena, per non parlare dei menu, per carità…
    E’ cnese come gli altri vestito con un bel abito dal design curato.
    Se volete un dual sim decente mi permetto di consigliarvi samsung… ma dovete cercare in internet, perchè le compagnei telefoniche li boicottano.
    Vi ripeto, la mia è un’opinione da utente, non da esperto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -