Prova completa W Phonewatch di Kempler&Strauss

  • Introduzione

In esclusiva per l’Italia vi propongo il test completo “su strada” del nuovissimo “W” Phonewatch della casa americana Kempler&Strauss. Atteso a lungo (come molti di voi sapranno doveva essere inizialmente distribuito prima della fine dello scorso anno), è stato inviato a chi lo aveva ordinato a partire dalla data del 20 Febbraio 2010. Qui ci sarebbe da fare un piccolo appunto all’assistenza post vendita della Vento Group (la società che detiene Kempler&Strauss) perchè non hanno comunicato in alcun modo la data di partenza del “W” facendomi si una bella sorpresa ma lasciandomi totalmente allo scuro di quello che stava accadendo. In ogni caso l’acquisto è solo possibile farlo attraverso il loro sito e l’unico corriere utilizzato è FedEx, per cui la spedizione è davvero sicura e veloce.
Ma veniamo alla sostanza e parliamo finalmente di questo “W” (si legge double-u) Phonewatch di Kempler&Strauss!

  • Primo contatto

Immediatamente il “W” stupisce. Le linee studiate per questo orologio cellulare sono morbide e sinuose, le colorazioni disponibili sono nero, bianco e titanio. Come potete vedere dalle immagini il modello in mio possesso è nero, colore che contribuisce ad alleggerire un pò le forme che, nonostante le misure contenute, sono un pò più abbondanti rispetto a un orologio “ordinario”.
Il display è totalmente a filo con la cassa ed è contornato da una cornice di colore nero, sotto lo stesso display troviamo la griglia che contiene il diffusore mono (dalle buone prestazioni, tra l’altro). Nella parte superiore della cassa troviamo, fortunatamente poco visibile, la cam VGA utile solo per scatti estemporanei e per riprese video che come potete immaginare lasciano il tempo che trovano.
I tasti hardware sono cinque, posti tre sul lato destro (su, giù e fine chiamata/accensione/spegnimento) e due sul lato sinistro (OK e inizio chiamata). Sempre sul lato sinistro, tra i due tasti, troviamo il plug proprietario per la mini USB.
Il cinturino è in plastica morbida (di qualità media) e riporta ben visibile il marchio K&S.
Nella sua parte inferiore, a contatto con il polso, c’è l’alloggiamento della batteria. Quest’ultima è senza coperchio (per riasparmiare sull’ingombro, evidentemente) e ha davvero un peso ridottissimo. Estratta la batteria troviamo l’alloggiamento della Sim, ricordo che il “W” Phonewatch è Quad Band, e  quello della MicroSd.
Infine la lista della ricca dotazione di serie:

  • Il cellulare W Phonewatch
  • 2 batterie da 500 mAh
  • 1 Auricolare stereo a filo
  • 1 Communicator Bluetooth
  • 1 Caricabatteria da rete con l’alloggiamento per la seconda batteria
  • 1 CardReader USB per schede MicroSd
  • 1 MicroSd da 2Gb
  • 1 Cavo USB per alimentare/sincronizzare
  • 4 Supporti per l’auricolare Communicator
  • 1 CD con Software e Driver per la sincronizzazione con Outlook
  • 1 CD con Videomanuale
  • 1 MicroSd da 2Gb
  • 1 manuale interamente in inglese
  • 1 Quick Reference Guide
  • Funzionalità telefoniche

Le funzionalità telefoniche sono ottime, la ricezione è per conto mio superiore alla media e sono riuscito a effettuare chiamate anche in zone dove solitamente con i cellulari classici fatico un pò. C’è però da spendere qualche parola in più in merito a questo capitolo.
E’ evidente che il “W” è stato studiato per essere principalmente un cellulare e lascia poco spazio agli orpelli spesso inutili che troviamo su orologi cellulari simili. La parte sulla quale si è intervenuto più massicciamente è infatti l’interfaccia di uso per la parte telefonica, per cui la composizione dei numeri, gli avvisi di SMS e chiamate perse, il menu durante una chiamata e altro ancora. Tutti questi elementi sono stati enormemente migliorati rispetto alla precedente versione del sistema operativo che governa il “W” a beneficio di una migliore usabilità e velocità. Effettivamente, grazie all’abbinata con il Communicator (di cui parlo a parte dopo), il “W” si utilizza esattamente come un qualsiasi altro cellulare….con i vantaggi di averlo al polso!

  • Il Communicator

Questo accessorio è per conto mio il vero valore aggiunto del “W” Phonewatch. Intanto l’integrazione con quest’ultimo è davvero totale. All’accensione del cellulare viene in automatico fatta una ricerca per stabilire il collegamento, se al momento il Communicator fosse trovato spento apparirebbe subito un avviso sul display del “W”. Se ci dovessimo allontanare dal Communicator fino a perdere la connessione basterebbe tornare nel suo raggio d’azione per ripristinare in automatico il tutto, ma un’assenza più prolungata porterebbe allo spegnimento automatico del Communicator entro alcuni minuti, in modo da risparmiare preziosa batteria. Le dimensioni dell’auricolare non sono minime ma questa è un elemento vantaggioso, visto che è possibile usare il Communicator all’orecchio come se fosse una piccola cornetta, anche senza montare l’apposito supporto all’orecchio (ce ne sono 4 in dotazione). Oltre al grande tasto per richiamare e per rispondere (contornato da una cornice luminosa di bell’effetto che ne segnala lo stato) abbiamo anche i comandi per il Player Mp3 di cui parlo dopo.

  • Funzionalità multimediali

La multimedialità è limitata praticamente al lettore Mp3 ed è comunque l’unico meritevole di menzione. Può essere utilizzato in diverse modalità: con le cuffiette (ottime come fattura e restituiscono un suono molto fedele e a volume alto) collegate direttamente all’orologio tramite il plug MiniUSB oppure collegato al Communicator che incorpora anch’esso un plug MiniUSB, per ascoltare Mp3 via bluetooth. Lo stesso player Mp3 può essere, come dicevo prima, comandato direttamente con i tasti posti sul Communicator che permettono di mettere in pausa, avviare o cambiare brano. Insomma una funzionalità estremamente comoda. Il ritorno dell’audio è davvero di qualità.

  • Funzionalità aggiuntive

Vi menziono tre diverse funzionalità aggiuntive davvero interessanti.
La prima è il simulatore di suoni in chiamata, che permette di simulare appunto un suono in background scegliendo tra i tanti disponibili (in auto, ristorante, Pub, stadio….) e che traggono in inganno perchè davvero fedeli. Insomma, se dovete mascherare la vostra chiamata è davvero l’ideale 🙂
Poi c’è l’ottima funzione della black list che consente di filtrare le chiamate in ingresso in base a una lista che potete definire a vostro piacimento. I numeri compresi nella lista troveranno il vostro numero sempre occupato.
La terza, molto importante, è la possibilità di sincronizzare i vostri contatti con Outlook o Outlook Express. Putroppo ho riscontrato qualche problema in quanto il “W” non viene riconosciuto come cellulare e non consente la sincronizzazione. Probabilmente i driver forniti non sono corretti, per cui quando il problema verrà risolto non mancherò di comunicarlo con un post apposito.

  • Costi

Ecco quello che è mi è costato esattamente il “W” Phonewatch:
Prezzo “W” : 141€
Spedizione FedEx: 39€
Sdoganemento: 36€ (non pagati)

Lo sdoganamento effettivamente non è stato pagato, anche se risulta nella fattura di consegna di FedEx, il corriere non me lo ha chiesto. Includo il suo importo per correttezza nella lista, ma al momento non è stato corrisposto nulla per il passaggio in dogana.

  • Conclusioni

Lo avrete capito leggendo la recensione, per quello che mi riguarda sono piuttosto soddisfatto dell’acquisto e non nascondo che mi ha riservato alcune positive sorprese.
Insomma pensavo che ciò che era stato promesso fosse al di sopra delle aspettative, alla resa dei conti. Invece non è stato così, soprattutto per quello che riguarda la qualità costruttiva e di assemblaggio, la dotazione in generale e nel particolare l’ importanza di un accessorio come il Communicator che si è rivelato molto più che un semplice auricolare bluetooth.
A chi in questo momento volesse entrare nel mondo dei watch phones non potrei che consigliarlo considerato che, il rapporto qualità prezzo lo rende sicuramente appetibile….e molto desiderabile!

              Prova completa W Phonewatch di Kempler&Strauss
              Vota questo post