Acquistare un Android Watch, facciamo chiarezza

Si avvicina il momento in cui Vapirius AX verrà inviato a chi lo ha ordinato, ormai dovrebbe essere questione di giorni.
Come spesso capita cominciano a fare la loro apparizione sui siti di vendita (esclusivamente cinesi) Android Watch che ricordano molto da vicino il “nostro” Vapirius AX, che regolarmente vengono proposti con altri nomi o sigle. Anche come è capitato di recente io per primo ho preso un abbaglio e ho scritto un post commentando l’uscita sul mercato di un fantomatico Vega, ora appare anche un modello chiamato Z1….e non sarà comunque l’ultimo.
Alcune persone si stanno interessando e mi hanno chiesto giudizi e consigli relativamente a questi watch phone, circa la convenienza economica, l’affidabilità dei siti che li vendono e altro ancora.
Ecco, io vorrei fare chiarezza relativamente a tutte questi dubbi che molti si stanno ponendo.
In questo momento mi sentirei di SCONSIGLIARE FORTEMENTE a tutti l’acquisto di un Android Watch all’estero, o comunque su siti cinesi. Potrete pensare che la mia affermazione si legata a un qualche calcolo o fatta per favorire chi vende regolarmente in Italia questo terminale. In parte potrebbe anche rispondere al vero, personalmente sono convinto che chi si assume il rischio di importare, certificare, omologare e distribuire un oggetto particolare come questo vada comunque premiato ma in ogni caso, non fosse solo per questo, il Vapirius AX ha un costo superiore rispetto a un semplice e comune watch phone (che magari sul mercato di internet costa poche decine di euro) e sarebbe davvero un rischio acquistare una sua copia (considerato che tra acquisto, balzelli doganali e spedizione lo paghereste praticamente uguale!) e poi non potersi avvalere di nessuna garanzia.
Per quello che so il Vapirius AX è in laboratorio per test ormai da un mese abbondante (forse di più) e non credo che chi ha commissionato queste attività si diverta a sperperare denaro, ma anzi che siano propedeutiche alla certificazione CE (con eventuali modifiche software/hardware) e che per cui richiedano un importante impegno finanziario.
Diverse volte in passato mi sono occupato di produzione cinese e diverse volte ho proposto recensioni attraverso le pagine di questo blog. Chi segue TheLongRun da più tempo si sarà reso conto che questo sta capitando sempre meno.
I motivi sono da ricercarsi nella maggiore offerta del mercato occidentale in ambito smartwatch/watch phone e nell’aumento esponenziale della qualità di questi oggetti. Non ho mai fatto mistero infatti di “detestare” il miserrimo livello qualitativo e di concezione di questi oggetti, che davvero si è sempre mantenuto molto basso e lontano dai canoni ai quali siamo abituati in Europa, per cui saluto con soddisfazione l’affacciarsi su questo mercato di un’azienda italiana in grado di distribuirlo come si deve, dando le dovute garanzie, sul nostro territorio.
Sono certo che commercialmente un terminale del genere, con le caratteristiche che conosciamo, possa davvero ritagliarsi un ruolo importante. Vedremo in futuro se sarà davvero così, io me lo auguro.

Vota questo post
Acquistare un Android Watch, facciamo chiarezza ultima modifica: 2012-01-09T15:11:48+00:00 da Stefano Ratto

5 Responses to Acquistare un Android Watch, facciamo chiarezza

  1. irene scrive:

    Ciao Stefano,
    davvero lodevole la tua recensione ma dobbiamo analizzarla tenendo conto di molti aspetti.
    I cinesi sono stati i primi a creare l’orologio cellulare e ad un prezzo davvero interessante.
    La cosa che i cinesi non conoscono e’ il marketing: creare un prodotto innovativo associato a un Marchio e’ fondamentale perche’ gli occidentali si fidino: ci deve essere una Azienda a cui fare riferimento per tutti quei problemi relativi alla Garanzia o alla sostituzione del prodotto ma in questo i cinesi, sia per la lontananza, sia perche’ per loro e’ importante solo vendere, si sono dimostrati autodistruttivi. Le loro esportazioni di watch phones in Europa dal 2009 sono calate del 600% e continuano a scendere!
    Noi riceviamo tantissime mail da paesi come l’Australia, gli Emirati Arabi, gli Usa ..l’ India ecc. i quali hanno acquistato dal 2008 sino al 2010 enormi quantita’ di orologi cellulari cinesi, ma tutti hanno lamentato la scarsissima affidabilita’ dei loro watch phones e una totale mancanza di assistenza.
    Ti posso assicurare che il mercato degli orologi cellulari in Cina e’ crollato tanto che ti innondano di mail di I-phone e android phone a 24$, questo perche’ sperano che alcuni abbocchino al loro amo.
    Chi e’ nel commercio sa che il watch phone cinese e’ ormai totalmente inaffidabile e che va evitato a tutti i costi a meno che una Azienda italiana o Europea si faccia carico (per Legge) della sostituzione.
    Faccio un esempio: prendiamo un orologio cellulare di 90 dollari. Chi lo ordina pensa ad un affare.. ma se arriva in Italia (dico se perche’ la ns Dogana spesso li blocca perche’ dannosi alla Salute per le emissioni radio fuori scala) bisogna pagare al corriere l’iva, il dazio doganale e altri oneri.. in questo modo i 90 dollari arrivvano a 150/170. I problemi pero’ non sono questi: l’orologio arriva spesso non funzionante (perche’ reciclato, riparato o addirittura usato..) e a nulla servono le mail di lamentela. Se lo rispedisci non ti tornera’ piu’ alcun orologio e, beffa, avrai pagato altre spese di spedizione e dogana..che per Legge sei obbligato a fartene carico anche se l’orologio lo hai ricevuto guasto!
    In pratica dai 90 dollari che vedi sul sito on line, ti trovi ad aver speso alla fine 150/200 dollari per non avere nulla (il prodotto infatti o lo hai buttato o lo hai rimesso in vendita… cosa evitare).
    La Cina sta’ diventando la vera superpotenza perchè nessun Governo muove un dito.
    Per quanto mi riguarda la Cina sta’ derubando il mondo intero grazie alle foto dei loro prodotti e alla loro davvero cordiale intraprendenza nel vendere.
    La soluzione? non comprare prodotti che non siano gia’ in Europa (quindi sdoganati e marcati CE).
    Siti come Lightinthebox ed altri spesso anche italiani, continuano a vendere foto, ossia prodotti non a norma e lontani 9000 km da noi perche’ solo così possono continuare a derubare chi ancora e’ ingenuo o sprovveduto.
    Comunque grazie per aver scritto qualcosa che mettera’ in guardia chi ancora vede in una foto, il prodotto dei suoi sogni!
    saluti.
    Irene

    • Singsong scrive:

      Concordo assolutamente. E forse il mercato adesso si sta svegliando un pò. Ho notato anche io, pur non avendo dati alla mano, che la proposta di watch phone cinesi si è raffreddata molto. Segno che in occidente si tende a cadere sempre meno nella “trappola” tesa dai produttori cinesi. Io stesso ci sono caduto (con consapevolezza) perchè volevo testare i prodotti in prima persona (e le recensioni lo dimostrano) ma ormai non è più tempo di cineserie, molte cose stanno accadendo in questo settore sulla sponda europea e statunitense e si fa sempre più parlare di watch phone e android watch.
      Auguri!

  2. david scrive:

    Ciao,
    in ogni caso poniamo che un italiano acquisti un adroid watch cinese. Arrivato in Italia deve spendere il 21% DI IVA E UN ALTRO 15% DI ONERI VARI.. spesso altre spese di corriere..
    Sicuramente le carte per un risparmio ci sono, ma il probelma e’… e se non funzionasse a dovere?
    La lontananza aiuta solo i venditori, MAI chi acquista…
    Ho letto da qualche parte che tra pochissimo saranno in vendita da noi anche le auto cinesi.. ma solo on line.. certo costeranno pochissimo e le foto saranno davvero interessanti… ma se dopo pochi gg dovessi avere problemi e richiedere una assistenza?
    Non e’ meglio aspettare concessionari italiani o cinesi che abbiano gia’ sede sul ns territorio?
    Avremmo modo di toccare con mano l’auto e, per Legge, avere la Garanzia di almeno 24 mesi!
    Acquistare su internet perche’ e’ conveniente si stà rivelando sempre piu’ un’ illusione.
    A proposito… ho letto i forum su lightinthebox (si notano quelli taroccati del tipo: Prodotto bellissimo, funziona davvero, lo consiglio a tutti..) ma poi…scorrendo ti accorgi della realta’.
    Grandi novita’ ci aspettano..
    david

  3. Valentin scrive:

    Il rischio ce sempre che qualcosa vada storto e penso che sono io quello che ti ho segnalato il z1 sparito subito dopo.Aspetto la recensione per capirlo meglio (e capire se sia il solito prodotto preso dalla cina rimarchiato e venduto al doppio) dato che online ogniuno dice di essere suo. Per i cinesi android doveva essere il trampolino di lancio ma a quanto pare non lo sfrutano a dovere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -