Recensione completa WIMM One, l’orologio Android

Ho pensato che, visto l’alto interesse e l’attenzione dimostrata da molte persone, fosse bene proporre una bella recensione “a caldo”.
Anche se tante valutazioni hanno ragione di essere solo dopo un pò di tempo speso ad utilizzare questo WIMM One, è anche vero che le prime impressioni sono ugualmente interessanti e valide e che possono soddisfare magari le curiosità dei più.
Non vi nascondo che questo WIMM One ha fatto subito breccia nel mio cuore, semplice com’è da utilizzare e immediato nell’apprendimento e nella logica. Lascia solo trasparire quello che deve essere stato uno sviluppo non facile soprattutto dal punto di vista della filosofia. Non si tratta infatti di una semplice rivisitazione del nascostissimo Android 2.1 che lo anima, ma soprattutto la definizione di un sistema di utilizzo e di approccio radicalmente diverso da quelli che conosciamo.
Innanzitutto il WIMM One è un orologio, e svolge questa semplice funzione in maniera egregia e completa grazie al suo display bimodale che è in grado di passare a una modalità a basso consumo e leggibile in qualsiasi condizione di luce (a parte il buio pesto!).

A meno di non doverlo attivare, per accedere alla sua parte più interna, non avremo mai la necessità di toccarlo. Il WIMM One è infatti sempre acceso, il display non è mai spento.
A riposo, diciamo così, ci consente di scegliere tra le varie watchfaces, cioè interfacce a orologio tutte molto carine e che possono riportare altre info oltre all’ora e alla data, per esempio i dati meteo piuttosto che gli appuntamenti del calendario. A questo primo carosello di orologi si arriva tenendo premuto brevemente il dito sul display.
Scorrendo invece dalla parte alta del display verso il basso viene visualizzata una piccola barra che riporta lo stato di carica della batteria e tramite piccole icone, l’attivazione del bluetooth, la modalità aereo e gli allarmi se schedulati.
Al contrario, scorrendo dal basso verso l’alto potremmo far apparire il secondo carosello, quello delle applicazioni (che vedete in figura).
Vi rimando ora alla lettura della recensione completa dove cercherò di affrontare più temi possibili, anche se quello legato all’autonomia dovrà essere affrontato più avanti, almeno dopo qualche settimana di utilizzo e di cicli di carica.

SCHEDA TECNICA:

  • CPU 667MHz ARM11
  • 256MB RAM
  • 2GB memoria flash
  • Display 1.41-pollici per 160×160-pixel
  •  Touchscreen bi-modale in vetro capacitivo
  • Motore vibrazione
  • GPS  (per ora disattivato lato software, in attesa di attivazione nelle successive release)
  • Wi-Fi (802.11b/g)
  • Accelerometro
  • Bluetooth v2.1 + EDR
  • Peso 65 gr. completo di cinturino

CONFEZIONE:

7,5

  • WIMM One
  • Dock per ricarica da scrivania
  • Caricabatteria da viaggio
  • Cavo USB/MicroUSB
  • Cinturino e supporto rigido per il modulo

Breve libretto di istruzioni in inglese.
La scatola che contiene il WIMM One è ben realizzata e suddivisa a scomparti separati da materiale espanso che protegge molto bene il contenuto durante il trasporto, molto importante considerato che è possibile comprarlo on line solo sullo store americano di Amazon, di seguito lo specchietto dei costi sostenuti:

  • Acquisto su Amazon.com: 199$ (al momento il cambio è stato pari a 156,38 €). Nessuna spesa di spedizione nel territorio degli Stati Uniti
  • Servizi di smistamento di MyUs.com e spedizione DHL: 33,98 €
  • Spedizione DHL USA-Italia (oneri doganali dazio, IVA, Diritti amministrativi): 50,39 €
  • TOTALE: 249,75 €

 

SOFTWARE-PRESTAZIONI

9

Sul software di questo WIMM One ci sarebbero da scrivere paginate di cose! Innanzitutto va detto che la presenza di Android si avverte, per la fluidità e la semplicità generale di utilizzo.
La versione è fortemente moddata per adattarsi a uno schermo di 1,4 pollici e la filosofia adottata è per conto mio vincente. Il WIMM One nasce già con la sua bella dote di piccole applicazioni, tra cui il meteo, il calendario (sincronizzabile con Google Calendar o un account Exchange), timer, allarmi, cronometro, orologio mondiale. logicamente possono essere installate applicazioni di terzi con una modalità molto semplice, in attesa che parta l’annunciato Market dedicato. Tra qualche mese le applicazioni saranno più numerose e potranno essere installate in OTA.
Le prestazioni da parte loro sono ottime, non ci sono inceppamenti o latenze, il tutto sta a prendere dimestichezza con i movimenti da fare in punta di dita sul piccolo display, che ha un’ottima risposta ed è dotato di multi touch a due punti. Logicamente è capacitivo e in vetro.

CONNETTIVITA’

9

Il reparto connettività può contare su WiFi, Bluetooth e GPS, oltre che alla possibilità di alloggiarlo sulla dock e collegarlo via cavo.
Il WiFi funziona perfettamente ed è molto sensibile al segnale. Sincronizzare il proprio WIMM One con WiFi è un’ operazione velocissima e totalmente automatica. Il bluetooth consente invece di tenere un’interfaccia attiva con il proprio smartphone e avere ribaltate le informazioni relative a chiamate e SMS. Verranno integrate nel corso del tempo anche altre tipologie di notifiche relative a mail e social network e a molto altro.
Sotto questo aspetto è necessario l’utilizzo di un’ applicazione dedicata di WIMM che consente di attivare/disattivare servizi, cambiare unità di misura o visualizzazioni varie e molto altro.
La trovate da scaricare dal Market ufficiale di Android seguendo il badge qui sotto:


logo-app
App Name
Developer
Free   
pulsante-google-play-store
pulsante-appbrain
qrcode-app

BATTERIA

7

Dovrebbe essere ancora senza voto, per cui mi mantengo basso. Non mi pare che possa vantare un’autonomia incredibile, diciamo che adesso (dopo tre soli giorni di utilizzo e relative ricariche) riesco a farci la giornata. Evidentemente pare soffrire l’utilizzo delle sue antenne, per cui il WiFi acceso ne accorcia notevolmente la durata, così come il bluetooth. Spero che dopo qualche ciclo di carica regolare riesca a durare un pò di più.

CONSIDERAZIONI FINALI

voto complessivo 9,5

Il voto complessivo non è assolutamente una media, ma tiene conto e considera l’insieme delle cose per quello che rappresentano. Siamo di fronte a un device di una famiglia completamente nuova, costruito ottimamente e sicuramente ricco di promesse che credo verranno mantenute. La community di sviluppatori che orbita intorno a WIMM Labs è davvero moto nutrita e aumenta di numero giornalmente, per cui l’aspettativa di vedere nascere tante applicazioni e interfacce diverse è sicuramente lecita ma la mia sensazione è positiva, considerata la passione che muove questa piccola azienda californiana.
Questo che vi ho proposto oggi vuole essere solo un piccolo assaggio giusto per soddisfare l’appetito ma seguiranno approfondimenti e video recensioni più accurate, magari delle piccole guide su come utilizzare al meglio questo WIMM One.

Per terminare eccovi la solita lista PRO/CONTRO e una piccola carrellata di immagini….
PRO:

  • Display bimodale
  • Touch ottimo
  • Software veloce, senza impuntamenti
  • Peso ridottissimo (65 gr. con cinturino)

CONTRO:

  • Durata batteria
  • Al momento poche apps disponibili
Vota questo post
Recensione completa WIMM One, l’orologio Android ultima modifica: 2012-02-09T16:30:01+00:00 da Stefano Ratto

44 Responses to Recensione completa WIMM One, l’orologio Android

  1. Philsan scrive:

    Sai quali funzioni sono disponibili con l’iPhone?

    La durata della batteria di una sola giornata un po’ mi delude però tutto dipende dall’uso che hai fatto del Wimm in questi giorni.

  2. Philsan scrive:

    Non ho controllato ma qualche minuto fa, su Facebook, Wimm mi ha risposto che con l’iPhone è solo possibile visualizzare numero e nome del chiamante, cosa confermata anche nel forum di Wimm al quale mi sono appena iscritto.
    Sembra che ios non permetta di inviare gli sms.
    Se così fosse, non so quanto la situazione possa migliorare con l’I’m watch.

  3. Philsan scrive:

    Passati i primi giorni di uso intenso per testare tutte le funzioni, hai per caso provato a fare un uso più limitato dell’orologio per verificare la durata delle batterie?
    Con uso più limitato intendo orologio sempre collegato al telefono con bluetooth in modo da vedere il nome del chiamante e leggere gli sms senza dover estrarre il telefono dalla tasca.

    • Singsong scrive:

      Dopo 3/4 cicli di ricarica la batteria ha aumentato sensibilmente la durata, di circa il doppio dalla prima/seconda carica.
      E questa e’ la buona notizia.
      Rimane il fatto, evidente, che l’uso delle antenne drena la batteria in maniera evidente. Il WiFi l’ho utilizzo occasionalmente per sincronizzare meteo e calendario, ma il bluetooth va necessariamente usato molto, se no si perdono i vantaggi di avere chiamate e sms sul display dell’ One.
      La cosa ottima che ha una gestione delle connessioni ottima, si collega immediatamente sia a WiFi sia a bluetooth senza sconnettersi mai, per cui e’ immediato attivare e disattivare le connessioni. Per esempio il bluettoth non lo tengo perennemente attivato, lo metto in on quando guido, quando devo tenere il cell silenzioso, ecc.
      La seconda buona notizia e’ proprio su questo punto. WIMM ha dichiarato sul suo forum proprio in questi giorni, che il rilascio del nuovo aggiornamento (entro la fine del mese) e’ mirato per migliorare sensibilmente l’utilizzo della batteria proprio con le connessioni attive. Globalmente adesso mi sento di dare un voto altissimo all’ One, e’ distante anni luce da qualsiasi altra cosa provata prima, e andra’ migliorando sicuramente.

  4. […] Ancora il piccolo market di WIMM Labs non e’ partito, ma molti sviluppatori indipendenti si stanno cimentando con l’SDK per creare micro app che possano ampliare le possibilita’ del WIMM One. […]

  5. Philsan scrive:

    Però non hai risposto alla mia domanda!
    Quanto dura la batteria dell’orologio con il bluetooth acceso durante la giornata lavorativa?
    Il mio Sony Ericsson MBW-150 durava diversi giorni.

    A me questo tipo di orologi serve fondamentalmente per visualizzare le informazioni provenienti dal telefono senza doverlo estrarre dalla tasca e per disattivare la suoneria.

    • Singsong scrive:

      Guarda, con bluetooth sempre attivo l’autonomia è circa 10 ore. Per ora è poco, deve riuscire a fare tutta la giornata almeno.
      Ma sono convinto che al prossimo rilascio di firmware l’autonomia aumenterà, hanno dichiarato espressamente che è un rilascio mirato per aumentare la durata quando le antenne bluetooth e WiFi sono accese.
      Ti saprò dire, comunque con gli ultimi cicli di ricarica è migliorato parecchio.

  6. […] di sfruttarlo molto a fondo, e secondo perche’ a differenza dei suoi fratellini (WIMM, i’m Watch, Sony Smartwatch) adotta un completo modulo telefonico e puo’ ospitare una […]

  7. Philsan scrive:

    Lo Smartwatch di Sony comunica con l’esterno tramite Bluetooth e quindi tutte le sue applicazioni (calendario, facebook ecc.) si aggiornano dal telefono.
    Invece non mi è chiara la situazione delle app del WIMM One (che è dotato di Bluetooth e Wifi): si aggiornano tramite Bluetooth e/o tramite Wifi e/o tramite tethering? Se si aggiornassero *solo* tramite Wifi sarebbe un grave limite.

    • Singsong scrive:

      Il WIMM One e’ l’unico di questi dispositivi che ha un’antenna WiFi e questo gli consente di essere indipendente dallo smartphone, al contrario degli altri, che necessariamente necessitano del tethering bluetooth…..anche perche’ non possono utilizzare altro. Vedo piu’ come limite questo. Il piu’ delle volte io sincronizzo l’One con il wifi di casa, senza contare il fatto che ormai tutti gli Android dalla 2.2 in avanti hanno il tethering via wifi, che funziona perfettamente. Magari verra’ integrata la sincronia bluetooth sul Wimm in modo da non dover per forza usare il wifi, vedremo…

  8. Philsan scrive:

    Il Wimm One, avendo il Wifi, in teoria ha molte più possibilità di aggiornarsi, è chiaro.
    Però bisognerà vedere come l’hardware sarà gestito.
    Ad esempio, non sarebbe positivo il fatto di non poter usare il bluetooth per aggiornare tutte le app.
    Chi non avesse reti wifi disponibili (chi non sta per lo più in casa ed ufficio) sarebbe costretto ad attivare bluetooth (per telefonate/sms) e tethering wifi (ad esempio per email, calendario ecc.).

    • Singsong scrive:

      Hai ragione, è un aspetto da tenere in considerazione.
      Vedo però che l’attività di sviluppo è piuttosto frenetica, per cui vediamo come evolve la cosa. Al momento WIMM delega alla connessione WiFi alcune cose, ma a livello di notifiche (mail, messaggistica, social) siamo ancora indietro, vedremo gli sviluppi……

  9. […] suo One di un display LCD a 65000 colori con funzionalità bimodale, per cui sempre acceso. Nella recensione del WIMM One ho dettagliato meglio questa caratteristica. Che, ripeto, io trovo vincente perchè ben si adatta […]

  10. Mattia scrive:

    Ciao, intanto complimenti per il sito. Sono un giovane sviluppatore android e cercavo giusto qualcuno che seguisse questa nuova frontiera degli smartwatch. Vengo alla mia domanda banale : c’è solo nero?

    • Singsong scrive:

      Ciao Mattia, grazie per i complimenti :-) sono sempre ben accetti.
      Per rispondere alla tua domanda, si, al momento il modulo è solo nero, anche se esiste un kit di sviluppo fornito da WIMM per cui si può creare l’alloggiamento che si vuole. Interessante il fatto che sei uno sviluppatore Android. …hai in mente di cimentarti?

  11. Mattia scrive:

    …per smartphone e tablet ho già fatto qualcosa. Stavo valutando la possibilità di acquistare uno di questi dispositivi proprio per poter cimentarmi anche su questa base. Sono indeciso se questo o il nuovo sony (sperando che esca a breve)

  12. […] ben fatto che illustra in maniera semplice l’effettivo utilizzo di uno smartwatch come il WIMM One, logicamente senza considerare i tanti usi che si possono avere utilizzando applicazioni di terzi […]

  13. Mattia scrive:

    …valuterò quando sarà uscito quello di sony . Comunque o uno o l’altro me lo faccio ;).

  14. Diego scrive:

    Ciao, complimenti per la recensione. Volevo acquistare uno di questi oggetti per sviluppare un’applicazione vocale per la domotica.

    Voi lo usereste mai dentro casa come interfaccia vocale per la domotica, mi serviva qualche parere, prima di buttarmi nell’opera!

    Grazie per i pareri che vorrete esternare.

  15. Diego scrive:

    Salve, volevo scrivere un app per gestire la domotica di casa con un sistema vocale, la cui interfaccia fisica è composta da questo magnifico oggetto.
    Volevo quindi sapere i consumi, se possibile, con il solo wifi attivo, unico elemento per interloquire con i sistemi domitici di casa (attualmente in commercio).

    Cosa ne pensate di questa idea? usereste mai quest’oggetto per comandare luci, tapparelle e altri dispositivi della vostra casa?

    Ringrazio per i pareri.

    • Singsong scrive:

      Ciao Diego, scusa la risposta tardiva.
      Per quello che riguarda la tua proposta di app (validissima, anche allo studio presso Wimm, io ne avevo parlato in un post http://www.thelongrun.it/2011/10/16/il-wimm-one-si-mostra-e-stupisce/ ) ti informo che Wimm One non è dotato di microfono per cui le funzioni vocali non sono supportate. I consumi con WiFi acceso sono ottimi da quando è stata aggiornata la nuova release, per cui non ci sarebbero problemi in questo senso, ma sappi che l’unica interfaccia è quella touch del display.
      Fammi sapere!

      ciao

  16. Diego scrive:

    Ti ringrazio per la risposta, onestamente mi sono accorto della mancanza del microfono solo dopo averlo ordinato da amazon. Ho provato ad annullare la spedizione prima della partenza ma questi furbi, mi hanno detto che devono spedirlo ma poi posso restituirlo ed ottenre il rimborso sulla carta di credito.
    Ora sto cercando di farlo tornare indietro tramite lo spedizioniere consegnato.com, ma pur dichiarando di essere italiani e rapidi nella gestione, dopo 4 giorni ancora non mi hanno fatto sapere nulla.
    Ciao e prosegui con le recensioni, sono davvero utilissime.

    • Singsong scrive:

      Peccato, ma ti assicuro che l’ One merita davvero di essere indossato :-)
      E ci sarebbero ottime cose da sviluppare, se ti volessi cimentare.
      Tienimi informato!

      Ciao

  17. […] americani di WIMM Labs da un gruppetto di ingegneri, è stato ed è oggetto di approfondite prove, video review e focus su applicazioni. Alternativo alla concorrenza per essere un pò più dotato dal punto di […]

  18. Vincenzo scrive:

    Ciao. Volevo sapere se utilizza la connessione dell’iPhone per esempio per l’aggiornamento del meteo.
    Grazie
    P.s. Su app store é uscita l’app di wimm labs.

  19. Paolo scrive:

    Ciao, sono da oggi un felice possessore di un WIMM trovato su ebay a 80 euro.
    Ho anche un smartwatch della Sony e devo dire che il WIMM mi piace molto, ottimo orologio, comodo, facile, insomma un piccolo gioiellino.
    Come cellulare ho un Sony Ericcson Arc S che con lo smartwatch va a meraviglia, l’unico problema per il WIMM e che non c’è sincronizzazioni con email e con le chiamate, giusto? Avevo letto che c’era in progetto un integrazione con Gmail, sul sito non mi sembra di avere visto nulla, tu ne sai qualcosa?
    Grazie

    • Singsong scrive:

      Anche se Wimm è molto lenta con gli aggiornamenti ti dico comunque che hai fatto un grandissimo acquisto (a proposito era già aggiornato all’ultima release?).
      A quel prezzo poi! Io in realtà fatico a separarmene, lo trovo comodissimo e estremamente utile (il mio cell ormai sta sempre silenziato dentro la borsa del portatile), anche se mi aspetto un pò di sviluppi, compreso quello delle notifiche delle mail e altro ancora.
      Benvenuto nel ristrettissimo club dei possessori italiani di Wimm One ! :-)

      • Paolo scrive:

        Grazie per il benvenuto… effettivamente mi sembrava basso come prezzo ed ero un poco diffidente ma poi è andata bene, ne tenevo d’occhio uno su ebay normale (io lo ho preso su ebay annunci) che ha chiuso l’asta a 290 $ (235,77 euro) ed era l’unico che ho trovato sul web!
        Sono super soddisfatto dell’acquisto e spero si sviluppi al più presto almeno le notifiche mail!
        Ti ringrazio per la risposta e congratulazioni per l’ottimo lavoro che fai qui, grazie a te sono entrato in questo fantastico mondo! Ora aspetto il pebble ma ho letto che esce appena il prossimo anno e più avanti mi prenderò anche il i’m watch che mi incuriosisce parecchio!!
        Buon lavoro e buona giornata
        p.s. con il WIMM si può rispondere ad una chiamata con un auricolare bluetooth?

      • Paolo scrive:

        p.s. non so se ho l’ultima release, se collego al pc non lo “vede”, cioè si ricarica la batteria e basta ma non lo vede ne come disco esterno ne come device, devo forse fare qualcosa?!?!

        • Singsong scrive:

          Allora, per vederlo come memoria di massa in USB devi andare nei settings/advanced e mettere in ON la voce Mount as USB storage.
          Per la versione vai su Settings/About e leggi software version. L’ultima e’ 1.0.3.1859
          Siamo prossimi ad un altro rilascio, credo a breve.

          Ciao!

          • Paolo scrive:

            Grazie Singsong per le delucidazioni… si cmq ho l’ultima versione.
            Ho visto che hai intenzione di farti fare un nuovo “alloggio” per il WIMM, carino, forse ci faccio un pensierino anche io, ma il cinturino originale mi piace parecchio!
            Oggi ho preso l’i’m watch, anzi lo ho ordinato sul loro sito e stando alle informazioni lo dovrei ricevere fra 8 settimane al max. Ho letto tutti i tuoi articoli e non ne vengono fuori bene quelli della i’m watch, tu hai ritirato l’ordine? Lo hai mai visto dal vivo? E’ veramente un “mattone da polso”?
            Grazie per tutte le informazioni che mi fai trovare su questo sito, buon lavoro!!!
            Paolo

          • Singsong scrive:

            Grazie per i complimenti innanzitutto :-)

            Con ordine:
            no, non l’ho mai visto dal vivo
            secondo, ho ritirato l’ordine non perche’ non lo volessi piu’ ma perche’ avevo maturato due soldi dalla pubblicita’ e volevo investirli su uno smartwatch…pero’ velocemente! Con i’m Watch c’era da aspettare troppo, a quel punto. E ho preso il Wimm One (per recensirlo e per usarlo) che in una settimana mi e’ arrivato.
            Ho sempre postato e condiviso (e commentato, logicamente) recensioni o riprese di altri, mai in prima persona.
            Io non credo sia male i’m Watch ma anzi che abbia tantissime carte da giocare, anche se rimane un oggetto piuttosto costoso. Un modello piu’ aggressivo e in materiali meno nobili, magari a 199 o 149 farebbe breccia in un mercato molto piu’ vasto.
            Ma e’ una mia idea.
            E non credo sia un mattone da polso :-)
            Ma dovrei indossarlo per giudicare.

            A presto

          • Paolo scrive:

            p.s. ho visto che hai trovato angry birds per wimm.. dove?!?!?!?

          • Singsong scrive:

            In realta’ non l’ho provato sul mio, ma la procedura per installarlo si trova seguendo il link nel post.

  20. ccaaarr scrive:

    ciao, interessante apparecchio, ma una cosa non ho capito di tutti questi watchs……se scarico applicazioni dal market android vanno o no? Se voglio usare endmondo o runtasic, funzionano? Grazie

    • Singsong scrive:

      Funzionano se hanno l’applicazione specifica per l’orologio (per esempio il Sony ne ha diverse, come Endomondo).
      Non funzionano le applicazioni dal Market, solo il Sony Smartwatch le ha, ma per il semplice motivo che le app vengono prima installate sullo smartphone e poi sull’orologio (come widget).

      ciao

  21. […] davvero simpatico. In realtà era uno dei problemi di cui soffriva anche il “vecchio” Wimm One probabilmente perché mancava un trattamento specifico per i contatti magnetici della ricarica. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -