Cinque modi per usare il mio WIMM One

Molti mi chiedono a cosa effettivamente serve avere al polso uno smart watch, qual’è la sua esperienza d’uso, se è semplice e avanti così.
Ho trovato in rete un post ben fatto che illustra in maniera semplice l’effettivo utilizzo di uno smartwatch come il WIMM One, logicamente senza considerare i tanti usi che si possono avere utilizzando applicazioni di terzi che si cominciano a trovare sul Micro App Store di WIMM Labs.
Ecco la breve ma significativa lista di azioni per le quali possiamo usare il WIMM One:

Ricevere le notifiche:

Uno dei miei usi preferiti dell’orologio WIMM One smartwatch è la capacità di ricevere notifiche delle chiamate e gli SMS, direttamente sul mio polso. Quando arriva un messaggio di testo o una telefonata sul vostro Android o BlackBerry l’orologio vibra ed emette un segnale sonoro, che è possibile anche disattivare.

 

Al CES (come in qualunque posto pubblico e/o rumoroso), questa era una necessità, dato il rumore perennemente presente, e ora che sono a casa mi piace ancora di più la funzionalità di notifica. Si può anche vedere le foto dei contatti, che viene inviata dalla rubrica e che aiuta molto nell’identificazione.

 

E’ possibile inoltrare la chiamata alla segreteria telefonica se definita oppure interromperla, ma non ha opzioni di risposta. Secondo la WIMM, stanno lavorando su una serie di 10 risposte predefinite e automatiche, speriamo di potervene parlare presto.

Controllare il meteo:

Dimenticate di chiedere a Siri qual’ è la temperatura di oggi, basterà solo uno sguardo al vostro One per vedere la temperatura attuale e le previsioni. Con pochi tocchi si possono anche ottenere le previsioni per più località, che si possono facilmente impostare in remoto, sul pannello web o sull’applicazione WIMM dedicata per Android.

Pagare un caffè:

La Starbucks Micro app ti permette di pagare per il caffè con l’orologio, proprio come se fosse sul tuo telefono smartphone. Mi piace usare questa app a pagare per il mio caffè — quasi quanto il barista gode di vedermelo fare :-) .(In Italia credo che non si possa fare…anche se non so se sono presenti Starbucks, ma la potenzialità c’è tutta ndr)

Controllare il calendario:

Un’altra caratteristica interessante  è la capacità di vedere il  calendario di Google (o di un account Exchange) sul mio orologio. Questo mi permette di avere sott’occhio gli impegni della mia giornata (con relative note e dettagli) senza accendere il mio smartphone. Suona agli avvisi per gli appuntamenti, utilissimo perchè che non potrei sentire o vedere lo smartphone in ambienti rumorosi o per esempio mentre guido.

 

Leggere le News:

L’orologio non è il posto migliore per leggere le notizie, ma se si desidera recuperare in ritardo un feed per esempio mentre si è in coda da qualche parte è possibile leggere da Google Reader tutte le nostre feed. La sincronizzazione avviene in WiFi, e permette di scaricare tutti i contenuti del nostro account.

In ultimo ecco il video dello stesso autore del post:

 

 

Certo, potrebbero sembrare esempi piuttosto banali e scontati, ma così non è. A parte gli utilizzi spiccioli e che possono cambiare ed evolvere è la filosofia che è significativa, cioè la possibilità che viene data di non dover necessariamente ricorrere allo smartphone/tablet per avere informazioni di “primo livello” partendo dalla semplice ora/data alle notifiche, le news, i messaggi, ecc. Quando arriveranno anche le notifiche delle mail a dei social (che i concorrenti già hanno….) il pacchetto potrà dirsi molto più completo, ma già adesso vi assicuro che si fa presto a prendere l’abitudine di allungare lo sguardo sul display dell’orologio piuttosto che cominciare a palpare tasche e borse alla ricerca dello smartphone :-)

Voi cosa ne dite? Indossereste uno smartwatch?

 

Fonte: gottabemobile.com

 

Vota questo post
Cinque modi per usare il mio WIMM One ultima modifica: 2012-03-07T14:00:22+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -