Vapirius AX: finalmente i servizi di Google e Android Market

Sicuramente questo passaggio era uno dei più attesi dai possessori di Vapirius AX Android watch, o da chi magari vorrebbe possederlo e sta meditando sull’acquisto.
Grazie all’opera davvero importante svolta da Fiorenzo, che si è rivelato estremamente competente in fatto di Android, siamo in grado di fornire una guida semplice e alla portata di tutti per avere finalmente tutti i servizi che Google offre con il proprio account, per cui prima di tutti l’accesso al Market di Google (ora Google Play Store).
Per quanto abbiamo nei giorni scorsi proposto diverse soluzioni qui e qui, per avere alcuni market alternativi, poter accedere completamente alla vastissima scelta di applicazioni che il Market ufficiale offre è sicuramente un elemento che molti ritengono prioritario.
Oltre a questo logicamente seguono anche altre importanti features quali GMail, sincronizzazioni rubrica e calendario e album di Picasa.
Insomma, questo elemento non poteva davvero mancare nel già ricco palmares del Vapirius AX che, grazie alle sue particolari caratteristiche, si presta moltissimo a un uso in mobilità che richiede sincronizzazioni e aggiornamenti automatici.
Personalmente ho eletto da molto tempo la rubrica centralizzata di GMail come repository principale di tutte le mie informazioni, anche nell’ambito lavorativo. L’estrema comodità di poter operare sul pc per vedere poi sincronizzati OTA (Over The Air) tutti i dati su tutti i miei dispositivi non ha veramente prezzo e consente di risparmiare moltissimo tempo che invece andrebbe perso per gestire i miei contatti o gli appuntamenti direttamente sui devices.
Fiorenzo ci ha fornito di una comoda guida per poter procedere con tutti gli aggiornamenti del caso, la procedura qui di seguito si è rivelata assolutamente corretta ve la riassumo in modo che possiate anche voi aggiornare il vostro Vapirius Ax per accedere al mondo Google:

1.Scaricate questo file: http://www.mediafire.com/?m9uhwv08u1r4hum (se non vi funziona questo link cercate su google “gapps-hdpi-20101114-signed.zip“)
2.Estraete il suddetto file gapps-hdpi-20101114-signed.zip, e apritelo. Dovreste trovare una cartella “app”, che contiene diversi files APK
3.I file che vi servono sono i seguenti (gli altri sono opzionali, se volete potete installarli ugualmente):
Vending.apk (Android Market)
MarketUpdater.apk
GoogleServicesFramework.apk
GoogleContactsSyncAdapter.apk
GoogleCalendarSyncAdapter.apk
Gmail.apk
4.Copiateli nella Micro SD di Vapirius AX, aprite il file manager ed installateli un per uno.

Al termine di questa attività potrete effettuare il login al vostro account Google avviando GMail, che appunto come primo passo vi chiederà la definizione di un account. Successivamente potrete scegliere quali informazioni sincronizzare.
Ringrazio ancora una volta Fiorenzo per aver reperito i pacchetti di applicazioni da installare e la procedura completa e a prova di neofita, davvero un ottimo lavoro!
Per chi volesse cimentarsi con la versione per terminale tramite il tool di ADB (Android Debug Bridge) sto preparando una guida passo passo che consentirà di acquisire pieni diritti di root per il Vapirius AX.

Vota questo post
Vapirius AX: finalmente i servizi di Google e Android Market ultima modifica: 2012-04-05T12:04:21+00:00 da Stefano Ratto

10 Responses to Vapirius AX: finalmente i servizi di Google e Android Market

  1. irene scrive:

    Caro Stefano, il lavoro da Te svolto in collaborazione con il ns primo possessore milanese di Vapirius AX, il Dott. Fiorenzo Risari, fa di Voi, due Grandi collaboratori di indiscutibile valore. Credo che Fiorenzo sia una persona davvero determinata! Mai si perde in chiacchere, la sua conoscenza ed esperienza negli anni lo hanno portato a raggiungere ogni traguardo e certamente l’ Azienda per cui lavora ne sara’ ancora piu’ fiera negli anni avvenire!
    Un sentito grazie anche a te Stefano per il sito che ti sei costruito e che permette ad aziende come la nostra di conivolgere direttamente persone che danno il loro contributo senza chiedere..
    Grazie! Irene

  2. david scrive:

    Ottimo lavoro Fiorenzo! Sono felice che Vapirius AX sia nelle Sue mani ogni giorno e che possa esserLe di aiuto nelle situazioni pratiche della vita di tutti i giorni. Confermo che oggi nessun altro orologio puo’ eguagliare le caratteristiche dell’ AX, noi continueremo nella ricerca e nello sviluppo di tutti i ns modelli Vapirius presenti e futuri, informando Lei e Stefano sui ns programmi. Stefano per me e’ una persona che stimo da tanto e a cui devo moltissimo! Il fatto poi che Vi siate trovati e abbiate da subito intrapreso una collaborazione on line e’ solo merito Vostro! Grazie, mi avete regalato una Pasqua serena e felice che auguro anche a Voi 2.
    Saluti, David Jannotti

  3. […] Solo ieri abbiamo abilitato i servizi di Google sul nostro Vapirius AX, grazie soprattutto all’aiuto di Fiorenzo. Grazie a questo risultato abbiamo a disposizione adesso l’immenso mare delle applicazioni presenti su Google Play e possiamo davvero sbizzarrirci a testare le funzionalità del nostro nuovo orologio Android. L’ho sempre detto, ma uno degli usi che vedo più adatti a un oggetto come il Vapirius AX è quello a mani libere, all’aria aperta, dalle gite fuori porta all’outdoor, al trekking piuttosto che alle attività sportive. Grazie alla presenza del GPS abbinato alla connessione dati mobile possiamo davvero fare quello che ci pare e arricchire la nostra esperienza d’uso ampliando le informazioni che ci vengono dalla nostra attività all’aperto (che magari vogliamo condividere con altri nel momento in cui le viviamo). A questo proposito ho provato tre semplici applicazioni che sfruttano il chi GPS, tanto da testare tempo di fix a freddo/caldo dei satelliti e l’accuratezza del segnale. Sottolineo subito che la prova è stata fatta in interno, nelle vicinanze di una finestra ma senza una porzione ottimale di cielo a vista. Il Vapirius AX non ha avuto particolari problemi a fare il FIX dei satelliti, anche se era il primo in assoluto, grazie all’utilizzo della modalità A-GPS. A freddo ha richiesto circa 60 sec di scansione della volta celeste e, sempre attraverso la finestra, riesce ad agganciare 6 satelliti su 12 disponibili. Le applicazioni che ho utilizzato le trovate elencate nei badge qui di seguito: […]

  4. fiorenzo scrive:

    Ciao Stefano ho svolto un pò di test sull’autonomia della batteria in un uso “business”.
    Vediamo lo scenario di configurazione:
    Mail aziendale attiva in modalità Polling di 30Minuti (business time 8.00-20.00) e di 90 minuti in extra time ( 20.00-08.00) 7 Giorni su 7.
    Gmail personale attiva e sincronizzata.
    Tutti i servizi “accessi” ( wifi,BT,GPS,Rotazione,Luminosità in Auto).e BT collegato
    Operatività:
    controllo mail una decina di volte al giorno.
    Chiamate per un max di 15\20 minuti giorno.
    3-5 invio mail.
    Smanetti vari 5-10 minuti giorno.
    Connesso in WIFI alla sera a casa ( 21.00-08.00)
    Risultati:
    Non riuscivo a reggere tutto il giorno con la batteria ( circa 16 ore\gg ).
    Ho dato un’occhiata ai profili dei consumi ( menu-info telefono-uso della batteria) e mi sono convinto che gira un pò troppa roba in background ( è tipico di android ) anche se con poche App istallate.
    Ricordiamoci SEMPRE che le applicazioni gratis del Market mandano dati statistici anonimi ma che consumano ovviamente batteria.
    Mi sono ovviamente procurato una II batteria, ma nel contempo ho istallato dal market e testato GREEN POWER PREMIUM ( per il test si può provare anche con la versione gratis).
    Semplice, ben fatto e ho lasciato la configurazione standard di default ( controlla tutto tranne le sincronizzazioni (posta, ect).
    Risultato:
    lavoro tutto il giorno senza problemi. Carico alla notte e sono già 3 gg che arrivo a sera senza problemi.
    Certo la II batteria comunque è una sicurezza necessaria per un uso intenso, ma direi che ci siamo.
    Aspettiamo e speriamo che arrivino aggiornamenti software (vedi funzionalità dell’orologio), ma io non ho avuto comunque al momento crash di sistema che è di per se, un’ottima cosa.
    Un saluto Fiorenzo

    • Singsong scrive:

      Al solito hai fatto un gran lavoro :-)
      Con grande difficoltà sto lavorando al video della review ma non sono ancora riuscito a metterlo on line.
      Molto preciso il tuo report sulla batteria e come al solito ricco di indicazioni :-)

      Grazie

  5. david scrive:

    Davvero un post utilile quello di Fiorenzo, perche’ fatto da un utilizzatore di Vapirius AX e non da uno addetto ai lavori il quale puo’ giocare in casa falsando in qualche modo la realta’. Ogni tanto ci arrivono richieste che prontamente vi giro ad entrambi, come quella di sapere se l’AX configura: androiddreamer, vplayer e daroonplayer ..gli ultimi 2 sono riproduttori multimediali, quindi basta vedere se riescono a riprodurre un formato video mpeg a 320×240 nativo, che sarebbe il flusso che gli passa androiddreamer una volta configurato. Forse Fiorenzo sa rispondere senza che sia necessario installarli visto che provengono da Android Market.
    Saluti! David

  6. irene scrive:

    Ciao Stefano, sappiamo quanti impegni hai e non solo lavorativi, apprezziamo quindi lo sforzo per il nuovo video al quale stai lavorando.. in bocca al lupo e Grazie!
    A Fiorenzo un post davvero chiaro, meticoloso, tecnico..insomma di grande importanza per tutti noi che seguiamo TheLongRun giornalmente!
    Ciao! Irene

  7. […] per avere tutto questo, è necessario nonchè sufficiente seguire le istruzioni riportate nel post già dedicato a questo argomento. Quello che mancava in quella piccola guida era appunto la prova di tutti i nostri sforzi, cioè […]

  8. spettro scrive:

    ciao ragazzi da oggi felicissimo possesore del fantastico AX volevo chiedervi un favore mi potete dire se questa guida va eseguita da pc o direttamente sul AX vi prego rispondetemi o sono bloccato grazie

  9. irene scrive:

    Attua la procedura descritta da Fiorenzo e Stefano direttamente dal tuo Vapirius AX, dopo aver inserito una sim e con la tua gmail personale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -