Vapirius AX, divertiamoci con il GPS

Solo ieri abbiamo abilitato i servizi di Google sul nostro Vapirius AX, grazie soprattutto all’aiuto di Fiorenzo.
Grazie a questo risultato abbiamo a disposizione adesso l’immenso mare delle applicazioni presenti su Google Play e possiamo davvero sbizzarrirci a testare le funzionalità del nostro nuovo orologio Android.
L’ho sempre detto, ma uno degli usi che vedo più adatti a un oggetto come il Vapirius AX è quello a mani libere, all’aria aperta, dalle gite fuori porta all’outdoor, al trekking piuttosto che alle attività sportive. Grazie alla presenza del GPS abbinato alla connessione dati mobile possiamo davvero fare quello che ci pare e arricchire la nostra esperienza d’uso ampliando le informazioni che ci vengono dalla nostra attività all’aperto (che magari vogliamo condividere con altri nel momento in cui le viviamo).
A questo proposito ho provato tre semplici applicazioni che sfruttano il chi GPS, tanto da testare tempo di fix a freddo/caldo dei satelliti e l’accuratezza del segnale. Sottolineo subito che la prova è stata fatta in interno, nelle vicinanze di una finestra ma senza una porzione ottimale di cielo a vista. Il Vapirius AX non ha avuto particolari problemi a fare il FIX dei satelliti, anche se era il primo in assoluto, grazie all’utilizzo della modalità A-GPS. A freddo ha richiesto circa 60 sec di scansione della volta celeste e, sempre attraverso la finestra, riesce ad agganciare 6 satelliti su 12 disponibili.

Le applicazioni che ho utilizzato le trovate elencate nei badge qui di seguito:


logo-app
App Name
MobiWIA - EclipSim
Free   
pulsante-google-play-store
pulsante-appbrain
qrcode-app


logo-app
App Name
icisdev
Free   
pulsante-google-play-store
pulsante-appbrain
qrcode-app


logo-app
App Name
Mobile Essentials
Free   
pulsante-google-play-store
pulsante-appbrain
qrcode-app

Ognuna di queste è dedicata a un utilizzo specifico come l’altimetro, la velocità di spostamento e logicamente la posizione. Interessante è la possibilità di condividere la posizione e inviarla ad altri, oppure posizionare dei segnaposto sul radar da poter raggiungere in un secondo momento, per esempio una bella zona da funghi dentro a un bosco :-) oppure banalmente il luogo dove abbiamo parcheggiato l’auto.
Insomma, direi che l’esito di questa prova può ritenersi più che positivo, la resa in queste situazioni del Vapirius AX è davvero ottima.
A voi viene in mente qualche utilizzo particolare? La prossima volta esamineremo il geo tagging sulle foto, a presto

Vota questo post
Vapirius AX, divertiamoci con il GPS ultima modifica: 2012-04-06T14:34:34+00:00 da Stefano Ratto

3 Responses to Vapirius AX, divertiamoci con il GPS

  1. irene scrive:

    Finalmente una bella notizia, da tanto aspettavo il GPS su Vapirius AX e le funzionalita’! Stefano grazie!!! irene

  2. david scrive:

    ..anche io adoro il gps e vederlo comparire su un orologio da polso mi entusiasma e mi incuriosisce.. ma collegandoci a goggle map quindi e’ possibile vedere la ns posizione esatta?
    Se uno si trovasse in mare aperto o in un deserto invece la localizzazione puo’ avvenire solo con device satellitari piu’ ingombranti giusto?
    salutoni, bel servizio!
    davi

  3. […] di ritorno si tratta per il conosciuto e apprezzato Vapirius AX che già mesi fa era stato sottoposto a qualche approfondimento. Riprenderemo il discorso da dove era stato […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -