i’m Watch riceve il secondo aggiornamento di release

Continua frenetico lo sviluppo del firmware di i’m Watch, lo smartwatch nato a Vicenza. Come era nelle intenzioni dell’azienda, i’m spa appunto, la distribuzione ridotta a 300 esemplari ad altrettanto fortunati sta cominciando a dare i suoi primi frutti.
Il feedback pare essere costante e riguarda davvero ogni aspetto, tecnico e no, del sofisticato orologio intelligente. Basta affacciarsi un attimo alla pagina dei report del sito di i’m Watch per rendersene conto. Decine di segnalazioni (fatte e alcune in verita’ gia’ risolte) ci dicono sostanzialmente due cose:

  1. i’m Watch non era ancora maturo per il mercato (la ragione di questo lungo ritardo)
  2. Si stanno dando evidentemente da fare, per rimediare a questa situazione

Il secondo punto logicamente segna…..il punto a favore dell’azienda veneta capitanata dai due rampanti ingegneri Zanella e Bertolini. E’ evidente lo sforzo giornaliero che viene fatto, promuovendo a ritmo piuttosto costante offerte e agevolazioni per entrare in possesso di un i’m Watch e nello stesso tempo “sfornando” firmware che riescano a fixare gli eventuali bug che si presentano nell’utilizzo quotidiano. In buona sostanza a risolvere i problemi!

Ci stanno provando e per adesso tengono fede alla parola data, questo rilascio 0.3.1 e’ li’ a dimostrarlo.

Il change log in realta’ non ci dice molto se non che a’ stata aumentata la qualita’ della connessione bluetooth (un po’ il tallone d’Achille di questi dispositivi) e che sono stati risolti alcuni bug minori. Io dico avanti cosi’, e’ sicuramente una strada da battere, se non altro per guadagnare credibilita’, rispondendo con i fatti alle critiche che, anche dai social network, sono arrivate.

Intanto passano i giorni e a breve, entro la meta’ del mese, dovrebbero essere distribuiti a pieno regime gli altri orologi, che sappiamo essere tanti. Infatti la stragrande maggioranza dei clienti di i’m spa non ha avuto ancora modo di indossare il proprio esemplare. Dovremmo davvero essere agli sgoccioli di questa lunga e un poco intricata vicenda.

Per altro il mercato smartwatch non sta offrendo al momento grandi spunti, ve ne sarete resi conto nel (non) leggere con buona frequenza i miei post. A parte il Sony SmartWatch (che si sta rivelando davvero un ottimo device) molte altre voci tacciono.

Doveva infatti essere rilasciata la nuova versione di firmware di Wimm One, ma a parte piccole applicazioni nel MicroApp Store non si hanno altre news. Spero ardentemente che ci stiano lavorando, sarebbe davvero un delitto abbandonare un oggetto cosi’ ben costruito come l’ One. Confido che entro la fine di Luglio qualcosa finalmente prenda a muoversi.

E poi siamo sempre (piu’) in attesa di Pebble, il primo smartwatch con display e-paper che e’ attualmente in sviluppo (e sul quale veniamo continuamente informati) ma settembre e’ ancora lontano per farsi prendere dall’ansia.

Spero che qualche possessore di i’m Watch mi sappia dare un ritorno riguardo a questo nuovo firmware e alle sue migliorie (se ce ne sono).

Lo avete gia’ installato?

Vota questo post
i’m Watch riceve il secondo aggiornamento di release ultima modifica: 2012-07-05T23:23:33+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -