Cookoo pronto per la distribuzione ma con problemi su Android

La notizia di oggi è che la creatura di Peter Hauser, lo smartwatch Cookoo, è pronto ormai per essere spedito per essere allacciato al polso di tutti quelli che hanno creduto al progetto di questo simpatico e originale orologio.
A chi non lo sapesse Cookoo è privo di un vero e proprio display ma è in grado di visualizzare sul fondo della sua cassa (l’orologio è un classico analogico) piccole icone di sistema che avvisano di volta in volta dell’arrivo di  una chiamata, piuttosto che la notifica della batteria scarica, una menzione su Twitter o lo stato di Facebook. Oltre a questo, grazie ai pulsanti fisici presenti sul bordo della cassa, è possibile effettuare check-in automatici, scattare una fotografia in remoto, e altro ancora.
La nota dolente viene quando il buon Peter comunica che l’applicazione per Android è ancora in alto mare e non verrà rilasciata per tempo. Inutile a dire che l’applicazione di interfaccia tra l’orologio è lo smartphone è condizione senza la quale non si può avere nulla sul display circolare di Cookoo. Questa comunicazione di Peter ha gettato un pò tutti nello sconforto, a parte i possessori di iPhone che invece troveranno regolarmente l’applicazione dedicate sull’ AppStore della mela morsicata.
Le motivazioni in realtà sono un pò fumose. Lo sviluppatore infatti menziona una qualche “difficoltà tecnica legata alla piattaforma di Android (bluetooth 4.0)” che però non convince affatto. In fase di start del progetto su Kickstarter.com infatti veniva assicurata la piena compatibilità del sistema Android con Cookoo. Per questo motivo molti compratori hanno esposto le loro lamentele sul blog e si aspettano una risoluzione in tempi brevi.
Oltre a questo viene comunicato anche che è stato necessario intervenire sul motore a vibrazione e si è dovuto accelerare l’intervallo di collegamento bluetooth per assicurare una migliore connessione all’orologio. Queste due modifiche, a detta del progettista, influiranno un pò sulla durata della batteria ma dovrebbero aumentare e non di poco la qualità dell’esperienza d’uso di Cookoo.

In ogni caso, come ha documentato il fondatore del progetto, gli orologi ormai sono pronti a partire e le prime consegne sono previste per il mese di Novembre, per cui tra una settimana circa. Vedremo poi se le testimonianze legate al suo uso saranno positive oppure no, lo scopriremo attraverso i video e le recensioni che verranno condivisi in rete.

Come sempre il mio appello va agli eventuali acquirenti italiani, mi raccomando fateci sapere come vi trovate con questo nuovo smartwatch Cookoo!

 

Vota questo post
Cookoo pronto per la distribuzione ma con problemi su Android ultima modifica: 2012-11-13T15:19:02+00:00 da Stefano Ratto

One Response to Cookoo pronto per la distribuzione ma con problemi su Android

  1. Alecns scrive:

    In effetti e’ un po’ strano, dicono che Android non gestisce il bluetooth 4 ma il mio smartphone e’ un Asus Padfone, sistema Android e bluetooth 4 gestito benissimo. Boh!
    In ogni caso un plauso per aver rispettato i tempi, unici in questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -