Smartwatch, ecco cosa ci aspetta nel 2013

Ormai siamo alle battute finali di un 2012 che ha segnato un deciso cambio di direzione nell’ambito degli orologi intelligenti, gli smartwatch. Prima di quest’anno, che ormai sta volgendo al termine, nessuno parlava di questi particolari device, un po’ perche’ il panorama era davvero troppo ristretto, un po’ perche’ non si scorgeva ancora una possibile strada commerciale da percorrere.

Invece si sono verificati alcuni episodi molto importanti, primo tra i quali il proporsi di un fenomeno come il crowdfunding che ha come (quasi) unico protagonista il sito kickstarter.com che ha consentito a piccolissimi gruppi (ricercatori, tecnici software e ingegneri) di accedere a un mercato giovanissimo e ancora estremamente aperto. Grazie all’auto finanziamento abbiamo infatti assistito a cose davvero incredibili, come il rumorosissimo debutto di Pebble che e’ stato in grado di raccogliere piu’ di 10 milioni di $!

Il mio intento con questo post e’ di proporvi tutte le informazioni relative alle uscite di smartwatch, molte programmate proprio all’inizio (o entro il terzo trimestre) del 2013, vediamole insieme:

Smartwatch, un 2013 decisivo

i’m Watch

Dopo un travagliato periodo (lungo quasi un anno), i’m Watch ha visto la luce ed e’ approdato alla definitiva distribuzione presso i clienti. Contemporaneamente l’azienda che lo produce, i’m spa, ha avuto accesso anche ai mercati del medio oriente. Non ci attendiamo quindi l’uscita di nuovi modelli ma la crescita dei contenuti accessibili dall’orologio attualmente in commercio. Oltre ad alcune mancanze sul versante hardware, e’ proprio questo il tallone d’Achille dello smartwatch ideato e costruito a Vicenza. Ad adesso l’esperienza d’uso e’ solo passiva e permangono problemi legati alla chiamata vocale e alla qualita’ della connessione bluetooth. A questo proposito confido molto nell’evoluzione del sistema Android che lo anima, i’m Droid. Verra’ infatti presentato a tutta la stampa del settore riunita al CES2013  il nuovo firmware che dovrebbe rivoluzionare l’uso e l’approccio a questo valido rappresentante degli orologi intelligenti. L’ 8 Gennaio scopriremo quello che ci hanno riservato gli ingegneri di i’m, si tratta in assoluto del primo appuntamento previsto per il 2013. Per chi volesse approfondire vi consiglio la lettura della mia recensione e i tanti approfondimenti che ho proposto nel corso del tempo. Ultima cosa il prezzo. Nella sua versione di ingresso, i’m Color, viene proposto oggi a 299 € ma ci sono continue promozioni che consentono di limitare un po’ il costo (elevato).

Pebble

E’ il grande atteso. Ha avuto l’innegabile merito di catalizzare l’attenzione del pubblico forte di un risultato impressionante conseguito sulle pagine di kickstarter.com

Proprio a causa di questa clamorosa affermazione ha subito un ritardo che potrebbe superare i 6 mesi. Ormai a’ alla fine del suo lungo percorso e sta per essere avviata la fase di produzione di massa. Le sue caratteristiche vincenti sono tante. L’adozione di un particolare display  derivato da quelli usati sugli ebook reader gli consente di portare a 7 giorni la sua autonomia, di non spegnersi mai e di avere una grande leggibilita’ anche sotto la luce diretta del sole. Oltre a questo e’ resistente all’acqua, vanta la piena compatibilita’ con Android e iOS di Apple e promette un grande sviluppo con tante applicazioni diverse. Potete leggere alcuni approfondimenti direttamente da questo sito qui e qui.

Potrebbe essere consegnato gia’ a Gennaio e al momento e’ possibile effettuare il preordine sullo store ufficiale a 150$.

MetaWatch Strata

Altro prodotto proveniente da kickstarter.com ha avuto il suo debutto proprio nel mese di Dicembre, ne ho parlato solo pochi giorni fa. Si tratta di un validissimo rappresentante del mondo smartwatch, vanta caratteristiche interessanti e ha riscosso un buon successo grazie alla predisposizione all’uso sportivo, sia fuori che dentro l’acqua. Vanta l’utilizzo del protocollo bluetooth 4.0 (che crea qualche problema in ambito Android) e ha caratteristiche simili al concorrente Pebble anche se ha raccolto molto di meno come capitale. E’ comunque una garanzia visto che i suoi creatori non sono nuovi in questo mercato ultra tecnologico ma hanno gia’ creato smartwatch di questo tipo.

E’ possibile ordinarlo sullo store ufficiale e ha un prezzo di 179 $ nella versione base. Qui e qui potete leggere qualche approfondimento sullo smartwatch Strata.

CooKoo

Si tratta di uno dei modelli piu’ interessanti e particolari. Innanzitutto non ha bisogno di carica, ma adotta una batteria classica a bottone che gli assicura un anno di autonomia. E’ limitato nelle sue funzionalita’ rispetto ai diretti concorrenti pero’ e’ estremamente facile da utililizzare e sembra funzionare molto bene. La simpatica applicazione da installare sullo smartphone al quale e’ collegato e’ molto intuitiva e consente di configurare a fondo le azioni da poter compiere direttamente con l’orologio.

Ha debuttato nel corso del mese di Dicembre, proviene anch’esso dalla fucina di Kickstarter e al momento viene venduto sullo store ufficiale al prezzo di 129 $ ed e’ proposto in diverse colorazioni, che vanno dal nero al rosa. Il riscontro avuto nelle prime review e’ davvero positivo e anche gli esperti del settore paiono essere entusiasti.

Sony Smartwatch

E’ forse il primo vero smartwatch, preceduto dal suo fratellino Live View dal quale ha ereditato l’immediatezza e le buone caratteristiche di base. Sony Smartwatch ha pero’ portato un deciso miglioramento con un nuovo display completamente touch, un ricco assortimento di applicazioni scaricabili dal Play Store di Google, una migliore velocita’ di risposta e hardware piu’ performante. Ha un prezzo al pubblico davvero aggressivo e si trova al momento sullo store di Amazon.it
a un prezzo inferiore ai 100€, esattamente 84€. Potete effettuare l’acquisto anche attraverso le pagine di TheLongRun utilizzando il box dello Smartwatch Store che vedete in alto a sinistra.

Per quello che riguarda i prossimi sviluppi non e’ previsto un suo seguito durante il 2013 ma Sony ha dimostrato di puntare su questo genere di device per cui non mi sorprenderebbe di vedere qualcosa di nuovo durante il prossimo anno. Su questo sito potete leggere la completissima recensione scritta per noi dall’ amico Francesco Paolo Didonna

Martian

Forse lo smartwatch piu’ particolare, considerato che e’ interamente a comando vocale. Sfuttando le potenzialita’ degli evoluti assistenti vocali di Apple e di Android (rispettivamente Siri e S-Voice o Google Now) e’ in grado di rispondere a una chiamata (con qualita’ audio davvero notevole), impartire comandi per prendere appuntamenti, leggere messaggi e molto altro. E’ uscito anche lui dalle pagine di kickstarter.com e il gruppo di creatori, davvero molto dinamici, promettono di consegnarlo entro Gennaio 2013, per cui presto lo vedremo in video provato dagli utenti e potremo leggere le prime recensioni.

Dall’aspetto decisamente particolare, incorpora un quadrante analogico e un display mono riga per i messaggi di testo e il nome del chiamante, uniti a un pratico led di stato che ha diverse funzioni. Come dicevo il debutto e’ prossimo e ha un costo (davvero non basso) di 299$, lo potete ordinare direttamente sullo store ufficiale di Martian.

Apple iwatch

Alcuni siti (qui e qui) ne hanno parlato ultimamente. Si vocifera addirittura di una possibile alleanza con Intel che dovrebbe realizzare la parte hardware di questo smartwatch (del quale logicamente non si sa nulla) che dovrebbe interfacciarsi naturalmente con Siri di Apple e consentire anche di rispondere alle chiamate nonche’ accedere all’immenso ecosistema dei prodotti della mela morsicata fungendo da “ultimo display”, ampliando cosi’ le gia’ notevoli capacita’ e funzionalita’ dello smartphone iPhone.

Io gia’ un anno fa parlavo di un possibile prodotto made in Cupertino, forse adesso i tempi sono piu’ maturi considerato anche che iPod Nano ha subito una radicale trasformazione lasciando spazio libero nel listino per un eventuale smartwatch da 1,5 pollici e interfaccia bluetooth 4.0

Logicamente non tardero’ a informarvi in merito :-)

 

Questa breve carrellata termina qui, anche se le comparsate di prodotti simili sono stata anche altre, questi che ho elencato sono i prodotti piu’ rappresentativi, al momento, del nascente mercato smartwatch. Come anche Google ci insegna, la tecnologia indossabile ha un futuro e verra’ sviluppata massicciamente anche da produttori di livello mondiale. Non sarei sorpreso di assistere alla nascita di prodotti made in Samsung, HTC o Lg, nel prossimo futuro.

Il 2012 si chiude qui e io colgo l’occasione di salutare tutti quelli che leggono queste pagine augurando a tutti un meraviglioso 2013.

Ognuno in compagnia del proprio smartwatch, logicamente :-)

Vota questo post
Smartwatch, ecco cosa ci aspetta nel 2013 ultima modifica: 2012-12-30T17:45:33+00:00 da Stefano Ratto

3 Responses to Smartwatch, ecco cosa ci aspetta nel 2013

  1. LucaS888 scrive:

    Questa volta voglio affrontare i 2013 con ottimismo, ho fatto il preorder per il peeble, anche se continuo a temere per cose come il trasporto, il rischio difetti di produzione, ecc. Visyo che l’assistenza la faranno ovviamente in america. Comunque pur trovandomi bene con i 2 smartwatch sony il peeble mi sembra il perfetto smartwatch per l’uso quotidiano e soprattutto voglio collegatlo a ios (peccato per gli sms), gli altri prodotti a dir la verità invece non mi attirano.

    Grazie per l’ottimo sito e servizio di info che ci fai.

    • Stefano Ratto scrive:

      Secondo me hai fatto un’ ottima scelta con Pebble. Ho seguito passo passo la realizzazione e tutti i test, cercando di informarmi il piu’ possibile e ti assicuro che fino a questo momento hanno avuto una cura incredibile nel fare le cose (il che e’ anche una parziale causa per il ritardo accumulato). Speriamo che a Gennaio riescano ad iniziare le spedizioni.
      Grazie dei complimenti (sempre graditi) e continua a seguirmi, mi raccomando :-)

  2. Secondo me hai fatto una grande scelta, non te ne pentirai!
    Peccato per l’attesa che (soprattutto per chi lo ha ordinato adesso) potra’ protrarsi ancora un po’…
    Sono pero’ estremamente fiducioso per quello che riguarda la bonta’ del prodotto che e’ stato testato davvero in modo approfondito e non dovrebbe riservare sorprese.

    Grazie per i complimenti, sempre graditi 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -