Rilasciata la app per Pebble. Scopriamo le funzioni dello smartwatch.

Lo stesso giorno dell’avvio della distribuzione su scala mondiale dello smartwatch Pebble e’ stata rilasciata l’app dedicata (chiamata semplicemente Pebble) su Application Store di Apple e nel Google Play Store. Per quanto non si possa ancora provare con l’orologio collegato (che arrivera’ tra qualche settimana) e’ comunque possibile curiosare tra le sue caratteristiche per avere un’ idea del suo funzionamento.

Innanzitutto e’ chiaro che Pebble non accede direttamente a internet grazie a un collegamento tethering Bluetooth (non sempre supportato e comunque spesso problematico) ma riceve le notifiche e gli inoltri delle chiamate in arrivo grazie alla sua applicazione. Altro innegabile vantaggio e’ quello di poter contare su notifiche push, immediate e in tempo reale. Il grosso limite della sincronia di altri smartwatch che sfruttano il tethering bluetooth e’ infatti quello di poter avere le notifiche solo in tempi prestabiliti, sottoposti alla schedulazione della sincronia stessa. La app di Pebble e’ gia’ stata aggiornata una volta dal suo rilascio ma per ora sono davvero in pochi a poterla utilizzare, tutti gli altri (me compreso) l’hanno installata un po’ sulla fiducia.

Fig.1 – Pebble app: gSchermata iniziale

La schermata iniziale mostra un Pebble in evidenza con la melanconica scritta (NOT CONNECTED), in alto un menu ci introduce alle funzioni principali: My Pebble, Watch Apps, Sample Notification. Queste ultime non sono altro che alcuni pulsanti che riproducono l’arrivo di una certa notifica sull’orologio.

Le Watch Apps sono invece e solo (per ora) le cosiddette watchfaces, cioe’ le differenti viste del quadrante per visualizzare l’ora. Molte sono in sviluppo e le vedremo apparire nelle prossime settimane.

My Pebble introduce invece al proprio dispositivo e consente di collegarlo allo smartphone, seguendo una semplice procedura.

Le cose migliori e piu’ interessanti le abbiamo invece dentro i Settings della app, dove dobbiamo definire l’utilizzo dell’orologio. Qui troviamo nell’ordine alcune opzioni da attivare, tutte relative all’utilizzo dello smartwatch:

  • Riconnessione automatica: riconnette Pebble allo smartphone automaticamente nel caso si sia persa la connessione bluetooth
  • Bluetooth Settings: link diretto alla configurazione bluetooth dello smartphone
  • Chiamate in entrata: inoltro dell’avviso di una chiamata in ingresso
  • Messaggi SMS: l’opzione piu’ inutile…chi ne riceve ancora alzi la mano 🙂
  • Promemoria calendario: avviso di un appuntamento in arrivo in base al promemoria impostato sullo smartphone
  • Notifica EMail e Account GMail (Modalita’ push)
  • Notifiche Google Talk
  • Notifiche Google Voice
  • Notifiche Messaggi Facebook
  • Notifiche WhatsApp

 

L’ultima particolarmente fara’ la gioia di molti, abituati come siamo ad usare la app di messaggistica istantanea piu’ diffusa al mondo.

Ottima per cui la dotazione iniziale che comprende tutte le piu’ usate apps per la comunicazione. Ancora vacante Twitter, tra le altre. Ma credo che saranno lacune che verranno colmate molto presto!

Speriamo di poter usare quanto prima la app dedicata a Pebble insieme all’orologio, potremo sicuramente giudicarla anche dal punto di vista della stabilita’ e delle prestazioni! Presto, molto presto….

 

logo-app
App Name
Developer
Free   
pulsante-google-play-store
pulsante-appbrain
qrcode-app

Rilasciata la app per Pebble. Scopriamo le funzioni dello smartwatch.
Vota questo post