iWatch, le rivelazioni di un ex dipendente Apple

E’ bastato forse non essere piu’ alle dipendenze di Tim Cook, CEO di Apple, per non dover sottostare al vincolo di segretezza sui prodotti e sui progetti custoditi ancora nelle segrete dell’azienda californiana creatrice di iPhone. Tanto che un ex dipendente (rimasto anonimo) ha potuto svelare alcune caratteristiche di iWatch prossimo venturo, lo smartwatch che sicuramente sapra’ rivoluzionare questo mercato.

Ormai si parla con certezza dell’ipotesi di vedere nel corso di questo 2013 l’improvviso debutto di questo orologio-estremamente-intelligente che a detta di questo anonimo informatore si distinguera’ fortemente rispetto alla produzione di oggi, anche come filosofia. Sapra’ logicamente integrarsi benissimo nell’ecosistema di Apple e diciamo che avra’ il compito di coadiuvare lo smartphone, soprattutto in quelle azioni “fisiche” che sarebbero molto piu’ comode se fatte con un orologio. Per esempio lo sblocco dei semplici dispositivi (iPhone, iPad, ecc) con la semplice prossimita’ dei due devices.

 

Oltre alla componente software, grande importanza la riveste l’estetica di uno smartwatch come iWatch. Sicuramente Apple vorra’ reinventare l’orologio, e lo fara’ usando un vetro ricurvo che con diverse trasparenze sara’ in grado di contenere l’elettronica. Siamo davvero davanti a un’anteprima assoluta e le cose da scoprire sono ancora tante. Ma pare che ormai sia fugato ogni dubbio rispetto alla sua reale esistenza.

Vota questo post
iWatch, le rivelazioni di un ex dipendente Apple ultima modifica: 2013-02-11T00:13:10+00:00 da Stefano Ratto

4 Responses to iWatch, le rivelazioni di un ex dipendente Apple

  1. Marco Di Meco scrive:

    Questa notizia probabilmente ha generato tanti annullamenti nei preorder di Pebble&co..

  2. Philsan scrive:

    Dopo che altri produttori (soprattutto Sony col suo Smartwatch) hanno dimostrato l’utilità di questi oggetti, arriverà Apple col suo prodotto. Ovviamente tutti diranno che si tratta di un’invenzione di Apple…

  3. Nerio Zulberti scrive:

    Quando Apple si muove genera sempre un gran terremoto,sto’ pensando a i’m watch e ai suoi problemi vedo nuvole nere all’orizzonte

  4. […] agli smartwatch, soprattutto dopo che sono trapelate indiscrezioni per un possibile (probabile) device di Apple. Fa dunque la sua apparizione sulle pagine di diversi siti la sagoma di un interessante studio che […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -