Pebble, le mille facce dello smartwatch

Quello che appare oggi nel corposo update numero 37 è davvero interessante, tanti gli spunti.
Intanto il team di Pebble segnala che sono iniziate le spedizioni degli orologi di colore rosso. Come ricorderete tempo fa avevano scritto che erano sorte difficoltà per quello che riguardava le versioni colorate, tanto da attivare una procedura per poter scambiare il proprio orologio colorato con un classico nero. Io non ho esitato e ho cambiato il mio di colore grigio. Ora è in viaggio e tra qualche tempo finalmente potremo sottoporlo a una completa review.
Tornando al contenuto dell’update, vengono comunicate tutte le modalità e le possibili alternative di watchface (le schermate che rimangono sull’orologio in condizioni di stand-by). Sono infatti ormai centinaia le varianti che sono state sviluppate in queste ultime settimane grazie all’ SDK. Chi invece non avesse dimestichezza a muoversi tra il codice di programmazione, Pebble segnala che esiste il sito watchface-generator.de che consente rapidamente di creare la propria watchface personalizzata, con tanto di sfondo, caratteri particolari, quadranti differenti. Si tratta sicuramente di un servizio che i possessori di Pebble non esiteranno a sfruttare a fondo.
Il sito mypebbleface.com invece consente di scaricare e utilizzare centinaia di display già pronti e davvero molto belli. Si va dai quadranti analogici a quelli digitali con tanto di notifiche mail, messaggi e chiamate. Una varietà davvero incredibile che fa capire quanto il fenomeno Pebble stia prendendo piede e si stia diffondendo, trainando un settore come quello degli smartwatch che ancora deve conoscere una diffusione di massa.

Anche TheLongRun.it a breve, con l’arrivo di Pebble,sara’ in grado di seguire tutte le evoluzioni di questo nuovissimo e appena nato settore dell’ Hi Tech :-)

Vota questo post
Pebble, le mille facce dello smartwatch ultima modifica: 2013-05-04T15:05:28+00:00 da Stefano Ratto

7 Responses to Pebble, le mille facce dello smartwatch

  1. Niccolò Agnoletti scrive:

    sarebbe bello se creassero uno smartwatch che può essere usat oanche senza essere collegato al telefono e che si possa collegare anche a km di distanza cosi se ti dimentichi il telefono a casa puoi usare quello

  2. Andrea scrive:

    Il mio è arrivato ieri! È fantastico!

  3. Graziano scrive:

    Ciao. Leggo sempre con piacere le tue recensioni e novità. Da quando con molto entusiasmo hai parlato di questo Pebble ne ho seguito la nascita. ma una cosa non ho capito: i programmi che servono per sfruttarne le potenzialità ci sono oppure allo stato attuale serve solo per ricevere le notifiche si chiamate, sms ed email? Se li conosci potresti farne un articolo in modo che chi come me ha intenzione di comperarlo possa capire bene le potenzialità? Grazie e complimenti

    • smartwatch_ita scrive:

      Graziano,
      grazie per i complimenti! :-)
      Dunque Pebble al momento ha la parte piu’ significativa legata alle notifiche. Ma stanno cominciando ad uscire app che hanno integrate gia’ le funzionalita’ del piccolo smartwatch, come il recente RunKeeper.
      Mi aspetterei per esempio app che consentano di controllare lo smartphone direttamente dall’orologio. Per cui attivare disattivare wifi, suoni, controllare il volume oppure avviare una chiamata selezionando una persona della rubrica direttamente dall’orologio. Io tutte queste azioni le facevo gia’ con il Wimm One, per cui mi aspetterei di trovare qualcosa di simile anche su Pebble.
      Appena arrivera’ avro’ modo di approfondire tutti gli aspetti che al momento non sono chiarissimi, e potro’ essere piu’ preciso.
      Purtroppo la mia spedizione e’ ferma a Linate, spero che i tempi non diventino biblici :-)

  4. Marco scrive:

    Graziano…beato te che lo vuoi ancora comperare: io ho perso le speranze…sul forum del sito dicono che lo spediscono a fine anno, su ebay un’asta che ho seguito è finita a oltre 200 euri e uno che è in vendita ora è già a oltre 160…pazzesco! speriamo che si trovi a meno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -