Anche Magellan entra nel mercato smartwatch

Magellan, da sempre presente nell’ambito GPS, amplia la sua gamma con il lancio del suo primo modello di smartwatch con (logicamente) funzioni di posizionamento con GPS, fortemente connotato per un uso in ambito fitness e sport in generale.

L’orologio intelligente Echo si connette in modalita’ wireless a uno smartphone grazie alla tecnologia Smart Bluetooth a basso consumo, permettendogi  controllare applicazioni installate sullo smartphone consentendo di seguire i progressi e di visualizzare i dati dell’attività sportiva, tutto in tempo reale.

L’Echo sarà disponibile nel quarto trimestre ad un prezzo suggerito di 149,99 € (versione senza cardio frequenzimetro) o 199,99 € con il monitor per rilevare i battiti cardiaci. Sarà disponibile nei colori nero, blu o rosso.

L’orologio è compatibile con l’iPhone 4S e 5 e con gli smartphone Android che supportano Bluetooth 4.0.

Per la prima volta su un orologio, dice il team di Magellan, gli sportivi saranno in grado di visualizzare i dati e le prestazioni calcolati e visualizzati su uno smartphone. Echo mostra il tempo trascorso, la distanza e altri valori di fitness. L’orologio consente inoltre agli utenti di controllare una serie di funzioni dello smartphone interfacciandosi con altre app dedicate allo sport, come la partenza, arresto o giro, intertempi e quant’altro. L’orologio controlla anche le funzioni del player Mp3 sullo smartphone. E’ cosi’ possibile andare al brano successivo, fermare la riproduzione, mettere in pausa e anche visualizzare i messaggi.

Secondo Magellan si tratta del primo vero prodotto del settore smartwatch a essere indicato per l’uso in piscina essendo subacqueo fino a un a profondita’ di 10Mt. Inoltre non ha bisogno di essere ricaricato, la sua batteria (sostituibile e standard) gli consente 1 anno di autonomia.

Echo è progettato per essere utilzzato con  applicazioni basate sullo standard API Wahoo Fitness, che viene utilizzato da più di 100 applicazioni dedicate al fitness, tra cui Strava, MapMyRun, Runtastic, e RunKeeper. L’API Wahoo consente anche alle applicazioni di ricevere aggiornamenti in tempo reale e in modalita’ wireless. Si tratta in ogni caso di un ottima proposta per chi cerca da uno smartwatch un supporto soprattutto durante l’attivita’ sportiva senza pero’ rinunciare agli avvisi di chiamata e alle notifiche.

Vota questo post
Anche Magellan entra nel mercato smartwatch ultima modifica: 2013-08-13T23:55:45+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -