HOT Smartwatch, è in arrivo lo smartwatch con la chiamata privata

hot_smartwatch_02

Per concludere in bellezza l’anno ho ritenuto di programmare il prossimo arrivo di smartwatch e la scelta è caduta su HOT Smartwatch.

I motivi di questa scelta sono diversi. Innanzitutto le caratteristiche che lo fanno appartenere alla categoria degli smartwatch più “puri”, con un chiaro display grafico e-paper da 1,26” prodotto da Sharp che gli consente un’ottima autonomia. Oltre a questo possiamo contare anche sul bluetooth 4.0, l’accelerometro a 6 assi e un potente motore a vibrazione per le notifiche e le chiamate.

Ma soprattutto. ed è l’elemento che più distingue questo HOT SMartwatch, il particolare sistema per consentire la chiamata privata. HOT infatti non è l’unico smartwatch a consentirci di sostenere una conversazione dall’orologio (tra gli altri ricordo Galaxy Gear e i’m Watch) ma è l’unico a integrare un sistema audio che permette di effettuare una telefonata con la stessa discrezione di uno smartphone semplicemente portando la mano all’orecchio.

Il sistema audio di HOT Smartwatch

Il sistema audio di HOT Smartwatch

Il particolare microfono e il diffusore che trovano posto al termine del cinturino (che sempre più spesso diventa parte integrante dell’elettronica) sono stati concepiti infatti per sfruttare la naturale curvatura del palmo della mano per convogliare l’audio, in entrata e in uscita. Questo concetto unito al fatto che per rispondere basterà avvicinare la mano all’orecchio (sfruttando il sistema delle gesture) ne fanno uno dei più validi candidati a contrastare lo strapotere di Pebble. Proprio il confronto con il multimilionario piccolo orologio americano (che riscuote sempre più successo nel mondo) sarà l’oggetto di uno dei primi video che farò non appena HOT Smartwatch mi verrà consegnato.

Questa è come al solito la nota dolente. Sarebbe dovuto partire ormai a Novembre ma una serie di modifiche hanno causato un ritardo ulteriore di circa due mesi. In realtà molti hanno accettato di buon grado il ritardo perché le modifiche apportate sono state sostanziali. Infatti è stato portato a 5 ATM il grado di resistenza all’immersione e questo ha richiesto la modifica hardware del modulo audio e un disegno differente dei componenti. E’ stato poi adottato Gorilla Glass per il display oltre che l’aggiornamento del packaging con il quale verrà consegnato. Le modifiche non sono state solo hardware ma anche il sistema che gestisce HOT è stato ampiamente rivisitato con il disegno di una nuova UI, nuovi watchfaces e l’integrazione di TUTTE le notifiche dallo smartphone (fondamentale questo aspetto).

A fine Gennaio dunque dovrebbero effettivamente avere il via le spedizioni, speriamo riescano a mantenere la parola data! A chi fosse interessato faccio presente che è possibile prenotare HOT Smartwatch dal sito ufficiale a partire da 143$ per la versione Basic ma solo fino al 31 Dicembre, dopo verrà proposto al prezzo stabilito di 179$.

Cosa ne pensate? Potrebbe essere il vostro smartwatch ideale?

Vota questo post
HOT Smartwatch, è in arrivo lo smartwatch con la chiamata privata ultima modifica: 2013-12-30T12:34:05+00:00 da Stefano Ratto

One Response to HOT Smartwatch, è in arrivo lo smartwatch con la chiamata privata

  1. […] accanto a Pebble è doveroso menzionare, fra gli altri, “HOT Smartwatch” con il suo sistema di trasmissione della voce attraverso il palmo della mano, Martian con il suo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -