Samsung brevetta il….Moto360!

Samsung brevetto smartwatch

Abbastanza sorprendente il brevetto depositato da Samsung che raffigura uno smartwatch praticamente identico al Moto360 di prossima uscita. Direte voi che non è facile inventarsi elementi totalmente nuovi per quello che riguarda un orologio ma la somiglianza è davvero notevole e non si può far altro che convenire sul fatto che Samsung ha più o meno scopiazzato le soluzioni stilistiche di Motorola.

Samsung vuole rafforzare la sua posizione di leader nel mercato smartwatch

La guerra nell’ambito della wearable technology è solo all’inizio e in realtà i brevetti che abbiamo modo di vedere e valutare (ne ho parlato anche poco tempo fa), non sono relativi solo all’aspetto estetico degli indossabili ma anche alle possibili modalità di utilizzo. Soprattutto per quello che riguarda le gesture e tutti i sistemi alternativi per impartire comandi al dispositivo che viene indossato. L’interazione tra lo smartwatch e lo smartphone infatti sta diventando argomento di sicuro interesse e la possibilità di interazione dei due dispositivi  grazie a semplici gesti sta diventando fondamentale.

Ci sono alcuni aspetti ancora coperti da fitto mistero, per quello che riguarda questo nuovo dispositivo indossabile di Samsung. Primo fra tutti la versione di sistema operativo che verrà adottata. Dopo essere passato da Android a Tizen (per la seconda generazione dei suoi smartwatch) è possibile che si assista a un ritorno verso i prodotti di Google grazie alla disponibilità del nuovo Android Wear che diventerà presto (questo è certo) il sistema di riferimento per i dispositivi indossabili. Per cui lato software Samsung potrebbe trovarsi la pappa pronta, dedicandosi con maggior forza allo sviluppo hardware, come si può ben notare dalla documentazione a corredo del brevetto.

Oltre a questo appunto grande studio sembra interessare le gesture. Tante le soluzioni che Samsung propone per il suo dispositivo (le trovate allegate al post) e che interessano anche azioni effettuate sul cinturino, che perciò dovrà avere una qualche sua parte sensibile al tocco. Vedremo quanto si riuscirà a tradurre nella realtà, il produttore coreano sembra in ogni caso credere molto a questo tipo di dispositivi e pare voglia consolidare la posizione di leader all’interno di questo nuovo mercato (che si sta contendendo con il piccolo Pebble).

Vota questo post
Samsung brevetta il….Moto360! ultima modifica: 2014-05-26T11:43:18+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -