Ritot, il primo smartwatch a proiezione

Ritot Indiegogo

Davvero interessante l’idea concepita da un ristretto team di ingegneri che ha rielaborato l’idea di smartwatch creando Ritot, il primo smartwatch con proiettore. Il progetto nasce sulla piattaforma crowdfunding di Indiegogo e sta riscuotendo un successo davvero notevole. Come dicevo l’idea è geniale. In sostanza si tratta di un bracciale che contiene una piccolissima lente in grado di proiettare le informazioni sul dorso della mano, che si presta ad essere un ottimo schermo naturale.

Questa soluzione permette di ottenere un corpo estremamente sottile, considerato che non è necessario ospitare un display fisico con tutto quello che ne consegue. Non solo, potendo sfruttare la superficie della mano si potranno avere molte più informazioni rispetto a quanto di solito possiamo leggere sui piccoli display dei nostri smartwatch.

Ritot Indiegogo

Ritot – L’allestimento “Sport”

Vediamo la sua scheda tecnica completa:

  •  Ritot utilizza una speciale tecnologia di proiezione che ti consente di utilizzarlo di giorno come di notte.
  •  La nostra tecnologia di proiezione è assolutamente sicura per la pelle e la salute.
  •  E’ possibile cambiare il colore della proiezione (20 colori disponibili)
  •  Ci sono due modi per attivare la proiezione: toccando il pulsante di accensione o scuotendo la mano.
  •  La proiezione si spegne in 10 secondi.
  •  Autonomia: 1 mese in stand-by e 150 ore in modalità proiezione.
  •  Waterproof.
  •  Adatto per entrambe le mani e tutte le dimensioni.
  •  Unisex design.
  •  24 or 12 hour time display mode.
  •  Proiezione adatta a entrambe le mani.

I modelli di Riot sono al momento due: Bracalet e Sport. Il primo è sicuramente più stiloso e modaiolo, il secondo più stilizzato nella grafica e meno appariscente e orientato a un uso più fitness anche se le variazioni tra i due allestimenti sono solo estetiche, hanno le stesse funzionalità.

Ecco la lista completa delle sue funzionalità:

  • Incoming Caller ID
  • Text messages
  • Reminders, meetings
  • Emails
  • Calendar Alerts
  • Facebook Messages
  • Twitter
  • Weather Alerts
  • Silent vibrating alarm and timer
  • Notifications for any other Apps

Entra di buon diritto nella schiera degli smartwatches anche se davvero ha un grado notevole di originalità, certo andranno considerate le sue prestazioni sul campo e la sua resa, soprattutto in condizioni di luce solare diretta. Secondo quanto dichiarato nella scheda la tecnologia usata per la proiezione assicurerebbe visione ottimale in qualsiasi condizione di luce.

Ritot Indiegogo

L’ultima nota riguarda il sistema di ricarica. E’ logicamente wireless e insieme al bracciale viene fornita una basetta sulla quale appoggiare Ritot. L’unica cosa che mi fa paura è la mancanza di modelli reali. Quello che si vede nel video è un semplice rendering per cui non c’è modo di conoscere la reale fattibilità di un oggetto del genere. Seguirò l’evolversi del progetto anche se è innegabile la validità dell’idea. Il problema è sempre quello di passare dalla teoria alla pratica, vedremo quanto sapranno essere capaci in questo i creatori di questo innovativo Ritot.

Vota questo post
Ritot, il primo smartwatch a proiezione ultima modifica: 2014-07-16T13:07:50+00:00 da Stefano Ratto

4 Responses to Ritot, il primo smartwatch a proiezione

  1. LucaS888 scrive:

    Come dici anch’io faccio un po’ fatica ad immaginarlo funzionante, la resa reale, soprattutto in esterno.
    Ma indubbiamente è una bella idea.

    • smartwatch_ita scrive:

      Ti dovessi dire non amo troppo la formula di Indiegogo che non obbliga a presentare modelli marcianti e reali. Fare un bel video con rendering è un po’ diverso che costruire un prototipo vero e proprio. Mi lascia un po’ perplesso questa cosa.
      L’idea di Ritot è interessante ma presenta effettivamente qualche incognita…

      • LucaS888 scrive:

        E nonostante sia un rendering si vede solo la proiezione dell’ora, solo per un attimo una chiamata in ingresso (e non ho capito se si può rispondere o bloccare la chiamata).
        Un po’ poco per chiamarsi smartwatch.

        Non vorrei che le notifiche fossero molto semplici, solo il tipo di messaggio e magari il mittente ma niente contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -