Samsung Gear S, lo smartphone al polso

samsung gear s

Il titolo non è totalmente campato per aria. Considerati i 2 pollici di display e le funzioni avanzate di quest’ultimo prodotto Samsung sembra davvero di avere un intero smartphone allacciato al polso. Ecco Gear S.

In realtà molti lo trovano brutto ma grazie al display curvo assume una certa grazia anche se non deve essere stato facile progettare uno smartwatch da ben 2 pollici che non sconfinasse nel terreno degli smartphone. E’ indubbiamente un prodotto che segna un distacco importante rispetto alla produzione attuale e agli smartwatch della serie Gear. Non si tratta solo di integrare la meccanica con uno slot per micro sim, è necessario anche dotare il sistema operativo (sempre Tizen) di tutte le funzionalità necessarie per gestire chiamate vocali, messaggi e connettività varia.

samsung gear s

Secondo me il tentativo avrà un seguito e anche un discreto successo di mercato, vuoi per il richiamo di Samsung che per l’idea che appare si ardita ma che segnerà un precedente che anche altri seguiranno. Lasceremo a casa lo smartphone? Già abbiamo modo di farlo, lo abbiamo provato giusto ieri, e anche nel caso di Gear S possiamo contare su un completo sistema operativo (Tizen nella sua evoluzione più recente) che è in grado di supplire in maniera piuttosto completa. Trattandosi di uno smartwatch ha trovato anche la sua naturale collocazione il sensore biometrico per la rilevazione del battito cardiaco, in modo da implementare anche diverse funzioni dedicate al fitness.

Al recente IFA di Berlino un po’ tutti (almeno i fortunati che erano lì) hanno avuto modo di verificare il funzionamento di questo smartwatch evoluto, segnalando qualche incertezza dell’interfaccia con rallentamenti e lag generalizzati. Certo il sistema ha bisogno ancora di qualche piccolo aggiustamento ma sicuramente sarà pronto per la data di uscita sul mercato, quando sarà disponibile per il grande pubblico. A quanto? Sarà vicino ai 400€, certamente non poco ma si paga il nome e l’effetto novità.

Vota questo post
Samsung Gear S, lo smartphone al polso ultima modifica: 2014-09-08T17:24:29+00:00 da Stefano Ratto

One Response to Samsung Gear S, lo smartphone al polso

  1. Paolo scrive:

    non conosco Tizen ma che compatibilità avranno le applicazioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -