Samsung Gear S integra una batteria aggiuntiva nel dock

samsung gear s

C’è grande attesa per Samsung Gear S, il primo smartwatch a prevedere un alloggiamento per sim card che gli permetterà di guadagnare indipendenza e autonomia dall’onnipresente smartphone.

Come abbiamo avuto modo di vedere nei tanti video ripresi alla recente fiera berlinese di IFA2014, il sistema che muove Gear S è davvero completo ed è in grado di sopperire alla mancanza del cellulare, di fatto consentendo l’accesso a qualsiasi servizio on line, ai social, alla posta e a tutti gli elementi del nostro imprescindibile mondo digitale. Tutto questo ha logicamente un costo, soprattutto in termini energetici.

samsung gear s

Molti di noi nutrono riserve sulla durata della batteria a bordo del Gear S che ha una capacità di soli 300mAh ma che a detta di Samsung, dovrebbe assicurare almeno due giorni di vita a questo piccolo (per modo di dire) smartwatch all-in-one della casa coreana. Sarà già ottimo riuscire a raggiungere sera, a parer mio. Comunque per soccorrere gli utilizzatori Samsung ha avuto una pensata interessante, ha inserito una batteria supplementare nel dock di ricarica dell’orologio (lo possiamo ancora chiamare così?), con una capacità leggermente superiore, 350mAh. Durante la ricarica del Gear S, quando sarà attaccato alla rete elettrica, anche la batteria all’interno della basetta verrà ricaricata in modo che potremo poi utilizzarla quando ne avremo bisogno senza dover ricorrere a una presa elettrica. L’unico pegno sarà doversi portare dietro la basetta stessa che comunque ha dimensioni abbastanza risibili.

La ritengo comunque un’ottima intuizione da parte di Samsung che così facendo ci consente di sopperire a un’autonomia che per forza di cose non può essere eterna. Vi ricordo che Samsung Gear S arriverà sul mercato a Ottobre al prezzo di 399€.

Vota questo post
Samsung Gear S integra una batteria aggiuntiva nel dock ultima modifica: 2014-09-23T09:12:51+00:00 da Stefano Ratto

12 Responses to Samsung Gear S integra una batteria aggiuntiva nel dock

  1. LucaS888 scrive:

    Mah, avrei preferito la fornisse come accessorio e nella confezione base mettesse qualcosa di meno riducendo il costo.

    • smartwatch_ita scrive:

      Avevi in mente di comprarlo? :-)

      • LucaS888 scrive:

        Beh, sinceramente mi attrae, come detto non amo gli all-in-one ma mi piace il design (e la ui non mi fa schifo per quel che ho visto) e lo sfrutterei al posto dell’aziendale che mi porto adesso.
        La certezza dell’acquisto dipenderà da una visione sul campo e dalla valutazione della reale autonomia da smartphone android o tizen per le app, pare sia indispensabile per prima attivazione e ok, ma se è necessario anche per aggiornarlo o altro lascio perdere vista anche la politica samsung di legarlo a propri dispositivi.

        Certo che con 1 smartwatch per ogni polso rischio di apparire un po’ ridicolo… Vedremo.

        • smartwatch_ita scrive:

          Si, questa cosa dell’attivazione con uno smartphone Samsung proprio non l’ho capita…ma se è un dispositivo autonomo perché obbligare gli utenti ad attivarlo con un prodotto Samsung?? Comunque nel caso cercherei un bel Galaxy per attivarlo e poi tanti saluti :-)
          Comunque se devo essere sincero quello che ho visto nei video dell’IFA mi è piaciuto molto. Non ho capito se in stand by ha una parte di display acceso o è tutto scuro (brutto).
          Tu lo hai capito?

          • LucaS888 scrive:

            Boh, ti dirò che non mi sono posto il dubbio tra l’altro con tutti i sensori che hanno non credo sia impossibile definire un’attivazione a comando .
            Visto il tipo di prodotto tra l’altro non pretendo l’accensione continua (temo anche scaldi).
            Non ricordo nemmeno se l’abbia il gear fit.

  2. smartwatch_ita scrive:

    Effettivamente è un po’ caruccio, anche se l’idea della batteria di soccorso è buona. Però come dici te potevano prevederlo come accessorio da acquistare a parte e tenere il prezzo una cinquantina di euro più basso..

  3. LucaS888 scrive:

    Anche l’idea di attaccare una cosa del genere per ricaricarlo non mi esalta, preferivo una base o un semplice connettore.
    Finirà che faranno quella come accessorio extra…

  4. antonino scrive:

    gentilissimo smartwatch ita e thelongrun posseggo un watchphone simvalley go 414. Sono indeciso se cambiarlo per passare ad uno migliore ( a patto che ce ne siano ) oppure tenerlo.La mia esigenza è doppia usarlo come smartphone ( sim ) in sostituzione a volte,oppure interfacciarlo con i miei smartphones come uno smartwatch ( swapp link? altro ? ) Mi affido alla tua esperienza e conoscenza stefano Ratto

  5. Paolo scrive:

    io lo acquisto senza dubbio se c’è almeno un minimo parco app!

    • smartwatch_ita scrive:

      Samsung dovrebbe essere sinonimo di garanzia, sotto questo aspetto. Credo che il Tizen del Gear S partirà con già un parco di applicazioni disponibili piuttosto significativo. Staremo a vedere…

  6. Euge scrive:

    Come al solito prezzo da ladri in Italia .Samsung Asia E.260.Paese di disperati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -