samsung gear s

Samsung Gear S integra una batteria aggiuntiva nel dock

C’è grande attesa per Samsung Gear S, il primo smartwatch a prevedere un alloggiamento per sim card che gli permetterà di guadagnare indipendenza e autonomia dall’onnipresente smartphone.

Come abbiamo avuto modo di vedere nei tanti video ripresi alla recente fiera berlinese di IFA2014, il sistema che muove Gear S è davvero completo ed è in grado di sopperire alla mancanza del cellulare, di fatto consentendo l’accesso a qualsiasi servizio on line, ai social, alla posta e a tutti gli elementi del nostro imprescindibile mondo digitale. Tutto questo ha logicamente un costo, soprattutto in termini energetici.

samsung gear s

Molti di noi nutrono riserve sulla durata della batteria a bordo del Gear S che ha una capacità di soli 300mAh ma che a detta di Samsung, dovrebbe assicurare almeno due giorni di vita a questo piccolo (per modo di dire) smartwatch all-in-one della casa coreana. Sarà già ottimo riuscire a raggiungere sera, a parer mio. Comunque per soccorrere gli utilizzatori Samsung ha avuto una pensata interessante, ha inserito una batteria supplementare nel dock di ricarica dell’orologio (lo possiamo ancora chiamare così?), con una capacità leggermente superiore, 350mAh. Durante la ricarica del Gear S, quando sarà attaccato alla rete elettrica, anche la batteria all’interno della basetta verrà ricaricata in modo che potremo poi utilizzarla quando ne avremo bisogno senza dover ricorrere a una presa elettrica. L’unico pegno sarà doversi portare dietro la basetta stessa che comunque ha dimensioni abbastanza risibili.

La ritengo comunque un’ottima intuizione da parte di Samsung che così facendo ci consente di sopperire a un’autonomia che per forza di cose non può essere eterna. Vi ricordo che Samsung Gear S arriverà sul mercato a Ottobre al prezzo di 399€.

Samsung Gear S integra una batteria aggiuntiva nel dock
Vota questo post