Puls, quasi pronto lo smartwatch di Will.i.am

Puls smartwatch

Devo ammettere che lo smartwatch Puls attrae (e non poco) la mia attenzione. Sicuramente fuori dagli schemi e in molti aspetti notevolmente diverso rispetto all’attuale produzione di smartwatch che nella sua totalità tende un po’ a livellarsi, Puls forse è solo paragonabile a Galaxy Gear S anche se le differenze tra i due device risultano sostanziali.

Wil.i.am per chi non lo conoscesse è uno showman americano molto famoso oltre oceano, produttore, presentatore, uomo di spettacolo davvero completo. Lo potete vedere tra l’altro nella pubblicità della nuova Nexus,dove logicamente indossa il suo Puls. Infatti questo particolare smartwatch è stato fortemente promosso direttamente da Will.i.am che ne ha anche curato nel dettaglio la realizzazione stilistica e grafica, sia del form factor (decisamente originale) che dell’interfaccia grafica del suo sistema. Attenzione perché questo è un punto importante perché non si tratta di un SO proprietario ma è basato su Android, anche se molto nascosto da uno strato software davvero articolato e molto completo.

Puls smartwatch

Il video demo che vedete di seguito è comunque estremamente dettagliato ed è lo stesso artista a mostrarci il funzionamento del suo smartwatch, soprattutto in quelle che sono le funzionalità vocali. Una delle peculiarità di Puls è che può determinare lo stato emotivo e l’umore ascoltando la tua voce. Viene infatti fornito con un app chiamata Vibe+ a cui basta ascoltare per venti secondi per determinare le vostre emozioni in base alla intonazione della voce. Funziona con 32 lingue diverse ed è il risultato di 20 anni di ricerca e sviluppo di Beyond Verbal, l’azienda che produce l’app. Oltre a questo è in grado, come altri assistenti vocali, di rispondere a una serie di domande e portare a compimento azioni più complesse, come scrivere messaggi, prendere appuntamenti, e altro ancora. Il tutto grazie a un’altro software, chiamato Aneeda e prodotto da Nuance.

puls_03

L’interfaccia di Puls, che è dotato di slot per sim card e può gestire traffico dati e chiamate vocali, appare davvero fluida e completa. Molte app, come Twitter e Instagram, oltre all’immancabile Facebook, appaiono già installate sul sistema ma la presenza del cuore di Android fa presupporre la possibilità di ampliare il numero della applicazioni con quelle create per il sistema di Google (non Android Wear, ma la versione completa dell’SO di Mountain View).

Insomma, l’aspetttaiva è sicuramente alta e le premessa sono buone, ma quando uscirà Puls? Non si conosce ancora una data precisa ne il costo ma pare (purtroppo) che almeno all’inizio verrà commercializzato solo in USA e UK con contratti legati agli operatori Verizon e O2. Vedremo se poi riuscirà ad accedere anche agli altri mercati europei (almeno lo speriamo).

Vota questo post
Puls, quasi pronto lo smartwatch di Will.i.am ultima modifica: 2014-11-27T10:39:28+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -