Lollipop e Android Wear, è cosa fatta

Android Wear

Tra una settimana i sei dispositivi Android Wear che imperversano in questo scorcio di mercato natalizio subiranno una piccola rivoluzione, grazie all’arrivo di Android 5.0 (lollipop). L’update porterà in dote ben più di un contenuto e soprattutto andrà a integrare le API per  la gestione dei watchface direttamente nel sistema (quando adesso sono visti come app indipendenti). Questo passaggio sicuramente consentirà di integrare molte funzionalità nelle viste orologio, permettendo agli sviluppatori di aggiungere contenuti e informazioni relative a notifiche e molto altro ancora. E’ atteso anche un sostanziale miglioramento relativo alla batteria e all’autonomia, grazie all’ottimizzazione del sistema che permette Lollipop.

I miglioramenti non si fermano qui e anzi la lista è piuttosto corposa, ecco l’elenco completo:

  • Annullare la cancellazione di una card e farla ritornare
  • Bloccare le notifiche di una specifica app, direttamente dallo smartwatch
  • Nuova modalità cinema con display spento e senza vibrazione
  • Modalità diurna con luminosità al massimo
  • Le opzioni recenti e disponibili appaiono toccando la watchface
  • Swipe dall’alto per accedere a un nuovo menu di opzioni
  • Monitor batteria e memoria interna integrate in Android Wear

 

Per cui davvero tanta carne al fuoco per questo nuovo e atteso rilascio che potrà regalare un po’ di maturità in più a un sistema che a molti è apparso ancora incompleto e acerbo, come anche io sottolineavo in occasione della review video. Sicuramente l’esperienza d’uso dei piccoli dispositivi risulterà migliore e più completa dopo questo aggiornamento tanto che non escludo un approfondimento video dopo il rilascio, per vedere insieme quanto è cambiato l’intero ecosistema Android Wear

Vota questo post
Lollipop e Android Wear, è cosa fatta ultima modifica: 2014-12-11T10:37:13+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -