Lg presenta Watch Urban LTE con NFC e senza Android Wear

Lg Watch Urban LTE

Lg annuncia oggi il nuovo Watch Urban LTE per accesso alla rete mobile super veloce, NFC per pagamenti ma senza Android Wear. Lo vedremo al prossimo MWC di Barcellona.

Cominciano ad accatastarsi le novità che avremo modo di gustare tra gli stand del prossimo MWC di Barcellona. Lg davvero nell’ambito wearable ha pochi rivali e gli va indubbiamente riconosciuta una vivacità che gli altri produttori faticano ad avere. E’ soprattutto nella ricerca stilistica che si sta contraddistinguendo, creando modelli sempre più belli. E’ il caso di questo nuovo Watch Urban LTE che oltre a una livrea modificata propone anche tanti contenuti hardware e software rinnovati rispetto alla produzione della concorrenza. Intanto il form factor è radicalmente diverso anche dal Watch Urban di cui parlavamo giusto ieri, immediatamente saltano all’occhio le differenze, prima fra tutte la presenza di due tasti in più sul lato destro dell’orologio. Sarà interessante verificare in che misura si potrà comandare lo smartwatch senza ricorrere allo scomodo touch screen. personalmente infatti ritengo molto più comoda e immediata l’interazione con i tasti, trattandosi di un orologio la trovo anche molto più naturale.

Lg Watch Urban LTE

 

Le novità più interessanti sono ben quattro, le elenchiamo brevemente:

  • Connessione LTE: Watch Urban LTE (come recita la sigla) contiene un chip per le reti di nuova generazione che consentirà un’autonomia quasi totale all’orologio. Potremo alloggiare anche  la nostra SIM? Sarà interessante scoprirlo, ma sicuramente Urban LTE è in grado di gestire chiamate vocali grazie alla presenza di mic e speaker.
  • Chip NFC: possibilità di gestire pagamenti in modalità wireless con il protocollo NFC che ormai si sta diffondendo in maniera sempre più capillare.
  • Batteria potenziata a 700mAh per fare fronte soprattutto alla gestione della rete (WiFi compreso)
  • WebOS: la novità più importante lato software è sicuramente la mancanza di Android Wear anche se è assicurata la compatibilità con tutti gli Android.

Ecco di seguito la tabella con la scheda tecnica completa.

 

Lg Watch Urban LTE
Elementi Caratteristiche
Modalità rete LTE
SoC 1.2GHz processore Qualcomm Snapdragon 400
Display 1.3 pollici P-OLED (320*320 245ppi)
RAM e Storage 1GB LPDDR3 / 4GB eMMC
Sensori 9 assi (giroscopio / accelerazione / bussola)-sensore di pressione barometrica-sensore della frequenza cardiaca-GPS
Resistenza acqua e polveri IP67
Batteria 700mAh
Connettività Wi-Fi (802.11 b/g/n)-Bluetooth 4.0LE-NFC
Colori Argento
Gestione audio Altoparlante e microfono

Logicamente la curiosità relativamente al nuovo sistema operativo è alta, vedremo cosa saprà offrire e quanto sarà performante rispetto all’ormai conosciuto Android Wear.

Vota questo post
Lg presenta Watch Urban LTE con NFC e senza Android Wear ultima modifica: 2015-02-26T11:59:39+00:00 da Stefano Ratto

3 Responses to Lg presenta Watch Urban LTE con NFC e senza Android Wear

  1. LucaS888 scrive:

    Forse il migliore “round” del lotto, esteticamente curatissimo, anche se personalmente avrei evitato la ghiera coi minuti.
    Funzionalmente completo.
    Massiccio ma equilibrato.
    Con un s.o. sulla carta ottimo.
    Unico difetto la sola compatibilità android, ma sarà importante capire quanto sia “necessario” uno smartphone.
    Se dovesse essere in grado di operare concretamente stand-alone, il “difetto” sarebbe annullato, e la potenzialità nettamente incrementata.
    Certo, tutto questo ben di dio rischia di venire servito ad un prezzo alto, difficilmente sotto le 499 di listino, “impossibile” sotto i 449.

    • smartwatch_ita scrive:

      Concordo Luca, spareranno assai alto ma con un oggetto del genere se lo possono permettere. Mi chiedo, IP67 e (per forza) alloggiamento Sim e forse slot per MicroSd? Come l’avranno pensato l’accesso? Paradossalmente LTE risulta essere un grande limite, in Italia la copertura è ancora molto scarsa. Supporterà anche altre reti?
      Comunque notevole, davvero notevole.

      • LucaS888 scrive:

        Penso di si, non sono granchè informato ma immagino che alla fin fine sia un unico chip multiband compatibile con le varie reti e frequenze, non foss’altro per un discorso di economia e spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -