Pebble time anteprima

Pebble Time, l’anteprima

Non è così semplice affrontare l’argomento Pebble Time senza immediatamente cadere nella banalità dell’analisi di un oggetto di elettronica. E’ sicuramente qualcosa di diverso e di più profondo e in questa breve anteprima cerco di farvi capire perché (la penso così).L’ho ricevuto solo ieri e anche se l’ho indossato immediatamente pensando già di conoscerlo mi sono dovuto ricredere già al momento in cui ho aperto la semplicissima confezione che lo conteneva. Si, perché le foto indubbiamente non gli rendono giustizia. Senza appunto addentrarci in analisi approfondite (che faremo al momento della review completa), mi vorrei soffermare un attimo sulla parte meramente estetica. Sono stato il primo a dire COSA DIAVOLO E’ QUEST’AFFARE?? al momento che sono apparse le prime foto in rete di Pebble Time, deluso forse dalle cornici (apparentemente) troppo accentuate, dalla dimensione ridotta del display e da non so cos’altro. Mai abbaglio è stato così grande. Ho dato (logicamente) credito a Pebble, fidandomi di quanto fatto con la prima versione e la fiducia è stata evidentemente ben riposta.

Pebble Time anteprima
Curato ogni particolare su Pebble Time

Primo impatto: WOW

Pebble Time è sottilissimo, in una misura abbastanza impressionante. Quanto recita la scheda tecnica sulle pagine di Kickstarter non rende l’idea. Il 20% in meno rispetto al primo modello come dato non ci aiuta a capire, indossandolo invece ci si rende conto di quanto vale quel 20%. Oltre a essere sottile è anche curvo e ne guadagna enormemente l’indossabilità, il peso ridottissimo completa il quadro (non l’ho ancora pesato, saprò essere più preciso). Il cinturino merita una nota a parte. Quello fornito è in silicone, molto morbido e comodo. Ha due eleganti passanti con il marchio Pebble impresso sopra ma soprattutto presenta un sistema di sgancio rapido che ne facilita la sostituzione. Credo che vedremo presto in vendita cinturini di ogni colore e materiale, già pronti per essere applicati su Pebble Time.

Pebble Time anteprima
L’ottimo sistema di sgancio rapido del cinturino

Passiamo velocemente al sistema, sul quale però non vorrei dilungarmi troppo. Ha infatti bisogno di essere approfondita la sua conoscenza, offre una profondità decisamente diversa rispetto alla versione adottata sul modello originale e da sola l’interfaccia Timeline (che è solo uno degli aspetti del suo SO) vale il prezzo del biglietto. Le animazioni (simpaticissime), i colori e la struttura globale del sistema fanno immaginare una progettazione accuratissima, attenta ai minimi particolari. Un grande lavoro da parte del team di sviluppatori di Pebble, altro che giocattolino (come ho visto scrivere più volte in rete in merito al confronto con Apple Watch).

Click To Tweet

Un’ultima breve nota: il text to speech funziona benissimo e l’italiano è tra le lingue supportate che è possibile scegliere da subito, al momento dell’avvio di Pebble Time. Una notizia che farà contenti molti di voi 🙂

Per ora mi fermerei qui perché molti aspetti vanno approfonditi come meritano. Lo faremo nella prossima recensione e nel video che l’accompagnerà, se avete domande i commenti sotto saranno lieti di ospitarle!

Pebble Time, l’anteprima
Vota questo post