Blocks smartwatch, inizia l’era modulare

Blocks smartwatch

Ha fatto il suo debutto oggi su KickStarter e rischia di frantumare ogni record. Blocks, lo smartwatch modulare, ha iniziato ufficialmente la sua avventura.

Per chi ancora non lo conoscesse non stiamo parlando di uno smartwatch qualsiasi ma del primo esemplare modulare che permette l’adozione e l’utilizzo di diversi elementi, che interagiscono tra di loro. Finalmente, dopo una lunga gestazione, ha visto la luce proprio sulle pagine di uno dei maggiori siti di crowdfunding, cioè KickStarter.

L’attesa è stata decisamente lunga e lo sarà ancora, visto che i primi modelli relativi agli Early Bird e al gruppo di Blocks Member saranno spediti a partire da Maggio 2016, ritardo permettendo. Dalla durata, in termini di sviluppo, si può immaginare quanto difficoltosa sia stata la realizzazione di questo particolare smartwatch, con tutte le implicazioni che possono nascere da un dispositivo (forse primo nel mondo) che usa dei moduli da poter collegare e scollegare a caldo che modificano in maniera sostanziale l’esperienza d’uso di chi li indossa.

Blocks smartwatch

Il possibile ritardo non spaventa però i finanziatori, i backers. A distanza di poche ore la somma raggiunta dalla campagna di Blocks è già davvero notevole, quasi 500.000$. Già molti rispetto all’obiettivo prefissato (250.000$) ma che saranno molti di più al termine dei 37 giorni che ancora ci sono in calendario. Logicamente gli early bird si sono polverizzati, al momento è possibile prenotare il proprio Blocks a 275$ (ma i mille a disposizione si vanno esaurendo).

Cosa potremo avere in cambio di questa già significativa cifra? Un core, cioè la parte principale dell’elettronica e quella che ospita il display e quattro differenti moduli da poter collegare allo smartwatch e che andranno a comporre il cinturino. Si potrà scegliere tra queste tipologie:

  • Modulo extra batteria (+20% di autonomia)
  • Modulo rilevazione del battito cardiaco
  • Modulo GPS
  • Modulo NFC
  • Modulo Adventure (con altimetro, pressostato e termometro)

Ce ne sono molti altri in cantiere, Blocks avrà ancora molto da dire. Le specifiche e i dettagli non sono stati ancora completamente diffusi anche se l’interfaccia utente dell’SO proprietario (sviluppato direttamente dal Blocks Team) sembrerebbe davvero gradevole e ben realizzata. Vedremo dove sarà arrivare il primo smartwatch modulare, preparatevi comunque a rimanere stupiti.

Vota questo post
Blocks smartwatch, inizia l’era modulare ultima modifica: 2015-10-13T23:25:11+00:00 da Stefano Ratto

3 Responses to Blocks smartwatch, inizia l’era modulare

  1. LucaS888 scrive:

    Non fa per me ma seguirò con curiosità il prodotto e le esperienze d’uso.

    • smartwatch_ita scrive:

      Sono un po’ titubante, è una spesa abbastanza importante, anche se avrei voluto provarlo. Seguirò logicamente l’evolversi della campagna, questo si.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -