iMacwear Unik, lo smartwatch ibrido di classe [RECENSIONE]

iMacwear Unik

iMacwear Unik

€ (IVA compresa)59
iMacwear Unik
8.4

Design e materiali

9/10

    Autonomia

    9/10

      Funzioni smart

      8/10

        Rapporto Qual./Prezzo

        9/10

          Display

          8/10

            Cosa mi piace

            • Grande autonomia
            • Qualità generale
            • Idea di ibrido
            • Resistenza all'immersione

            Cosa non mi piace

            • Poche info sul quadrante
            • Manca ID chiamante

            iMacwear non è nuova a realizzazioni originali in ambito smartwatch e questa volta stupisce proponendo un orologio ibrido analogico/smart dalle caratteristiche e dalla linea davvero interessanti. Ecco la sua review.

            iMacwear Unik racchiude un concetto caro agli amanti dell’orologeria più pura, quello relativo alla lettura dello scorrere del tempo che deve essere fatta su un quadrante analogico. A questo si aggiunge però un display OLED HD con un ampio angolo di visuale che potrà visualizzare tutte le informazioni della parte smart. Per cui contapassi, allarmi, avvisi di notifiche e di chiamate, analisi del sonno e altro ancora.

            iMacwear Unik

            Stilisticamente Unik si presenta davvero bene, grazie alla solida cassa in acciaio e al vetro in cristallo zaffiro che gli assicurano una resistenza all’acqua fino a 50 mt. di immersione. Logicamente non è prevista nessuna funzionalità touch ma l’interfaccia è agevole grazie ai quattro tasti posti sui lati della cassa e alla classica ghiera di regolazione delle lancette, immancabile in un orologio analogico.

            Non parliamo di un concetto totalmente nuovo, lo abbiamo già visto in alcuni altri rappresentanti di questa particolare categoria, come Martian  e soprattutto i Cogito anche se qui il prezzo per portarsi a casa un esemplare è davvero molto più basso, senza però dover scendere a compromessi sul versante dei materiali e della qualità costruttiva. Anche il cinturino è realizzato ottimamente, in silicone (ma è intercambiabile) di ottima fattura che si sposa perfettamente con il nero carbon aviation della cassa.

            Questo slideshow richiede JavaScript.

            Parliamo di autonomia? Tanta, tantissima. La parte analogica è alimentata da una classica CR2430 a bottone che gli assicura due anni di funzionamento continuativo. La parte smart permette un utilizzo continuativo per 30 giorni (sulle intere 24 ore) e la ricarica avviene alloggiando iMacwear Unik sulla base fornita nella dotazione. Unico rilievo è la mancanza dell’ID del chiamante sul piccolo display (l’avviso avviene con un’icona di notifica e con la vibrazione) ma è possibile che iMacwear ponga rimedio a questa mancanza con un futuro e prossimo aggiornamento del firmware.

            Vota questo post
            iMacwear Unik, lo smartwatch ibrido di classe [RECENSIONE] ultima modifica: 2015-10-18T10:56:04+00:00 da Stefano Ratto

            2 Responses to iMacwear Unik, lo smartwatch ibrido di classe [RECENSIONE]

            1. Pete Scoffield scrive:

              Salve, l’ho trovato su geekbuying, col coupon IMACWEARUNIK viene 68$. Me lo consigliate?

            Lascia un commento

            Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

            Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -