Huawei Honor Zero, stile nordico [RECENSIONE]

Huawei Honor Zero

Huawei Honor Zero

Huawei Honor Zero
8.1

Materiali/costruzione

9/10

    Autonomia

    9/10

      OS e companion app

      8/10

        Display

        7/10

          Rapporto qualità/prezzo

          9/10

            Cosa mi piace

            • Molto originale
            • Materiali premium
            • Autonomia
            • Resistenza all'acqua

            Cosa non mi piace

            • Poche funzioni
            • Parte smart limitata
            • Display non always on

            E’ arrivato il momento di valutare con qualche elemento in più il piccolo Huawei Honor Zero, grazie ai tanti video diffusi in rete. Uno smartwatch sicuramente minimalista nelle forme e nei contenuti, ma con tanti aspetti interessanti.

            Huawei Honor Zero senz’altro si distingue dai tanti smartwatch che siamo abituati a vedere e indossare. La filosofia adottata dal produttore cinese è senz’altro dettata da criteri minimalisti, sia per quello che riguarda l’aspetto sia sotto il versante delle funzionalità. L’unbox che vediamo nel video sotto ci presenta una confezione piuttosto curata, decisamente da prodotto premium. Nel box trova posto l’orologio, la basetta di ricarica magnetica e il cavo USB (non l’alimentatore da rete).

            Huawei Honor Zero

            A livello costruttivo la nuova band di Huawei si contraddistingue per l’utilizzo di acciaio per il corpo principale della cassa mentre il fondo è in plastica e accoglie i contatti per la ricarica, non è presente sensore ottico cardio. Il form factor è sicuramente originale, tanto da farlo assomigliare a un piccolo dischetto con il profilo molto rastremato e privo di pulsanti e interfacce fisiche. Lo stesso vetro del quadrante è a filo con la scocca e copre un display POLED da 128*128px da poco più di un pollice (esattamente 1.06”). Anche il cinturino è di una tipologia interessante e la cura del particolare è evidentemente alta, sono previste tre differenti varianti colore: nero, bianco e un elegante beige.

            Huawei Honor Zero

             

            La batteria alloggiata all’interno è di soli 70 mAh sufficienti ad assicurare due settimane di autonomia, anche grazie a un’architettura hardware davvero poco energivora e alla connessione bluetooth 4.1

            Il peso è equiparato a tutto il resto e Huawei Honor Zero è davvero leggerissima, solo 25 gr. per cui al polso davvero non si sente.

            Quali sono le sue funzioni e cosa è in grado di fare Honor Zero?

            Oltre a metterci a disposizioni quattro differenti watchface (poche ma potrebbero aumentare di numero) la band è in grado di monitorare la nostra attività fisica, i passi, le calorie bruciate e la qualità del nostro sonno. Tutto in modalità automatica, che non è un elemento scontato. La gestione dell’orologio è quasi interamente delegata alla companion app Huawei Wear compatibile con Android dalla versione 4.4.4 in avanti e iOS 7.0 e successivi.

            Huawei Honor Zero

            Dalla app viene eseguita l’associazione con l’orologio e, superato questo punto, abbiamo modo di vedere immediatamente i dati raccolto dal dispositivo e di intervenire sulla  configurazione definendo allarmi e parametri di vario tipo. E’prevista anche la modalità OTA di aggiornamento. La componente smart prevede anche l’avviso per le chiamate in ingresso con la possibilità di tacitare l’audio della chiamata e di rispondere ma non di terminare la chiamata quando si è risposto. Dovrebbero essere presenti anche avvisi relativi alle notifiche e ai messaggi, anche se nella configurazione delle app pare non ce ne sia traccia.

            Ultima annotazione riguarda la resistenza alla penetrazione di acqua e polveri con la certificazione IP68 (per cui può essere immerso brevemente e non teme doccia e pioggia), da ultimo il prezzo è davvero concorrenziale (trovate la relativa informazione nella scheda valutativa in alto).

            Conclusioni: cosa ne pensiamo di Huawei Honor Zero?

            E’ per certo uno smartwatch originale, minimalista nella filosofia e adatto praticamente a chiunque. Grande autonomia e facilità d’uso e la garanzia di un produttore, Huawei, che nell’ultimo anno ha sfornato prodotti di alto livello nel suo mercato di riferimento (gli smartphone) ma che evidentemente è intenzionato a fare bene anche nel settore degli indossabili. Sicuramente è un’alternativa da considerare per spendere poco e avere un dispositivo con allestimento premium.

            Huawei Honor Zero

            Vota questo post
            Huawei Honor Zero, stile nordico [RECENSIONE] ultima modifica: 2015-10-27T13:47:28+00:00 da Stefano Ratto

            Lascia un commento

            Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

            Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -