SMA-Q Smartwatch, la recensione

SMA-Q Smartwatch

SMA-Q Smartwatch

€ (in promozione)50
SMA-Q Smartwatch
8.6

Materiali e costruzione

9/10

    Display

    9/10

      Batteria

      10/10

        SO e companion app

        8/10

          Rapporto qualità/prezzo

          8/10

            Cosa mi piace

            • Grande autonomia
            • Struttura in metallo
            • Display always on
            • Sensore cardio

            Cosa non mi piace

            • Solo waterproof
            • Vibrazione un po' debole

            SMA-Q Smartwatch è il dispositivo indossabile con display always on che può vantare più autonomia di funzionamento di qualsiasi altro. Partendo da questa obbligatoria premessa vi racconto come va. Con molte luci e (davvero) poche ombre.

            SMA è un’azienda giovane e molto piccola che però ha deciso di fare degli indossabili il suo core business. In catalogo al momento ne conta tre differenti, tra cui logicamente il piccolo SMA-Q oggetto della nostra prova. Si tratta di uno smartwatch puro, senza parte vocale e senza la possibilità di gestire le chiamate. Riceve però tutte le notifiche e la companion app (di cui parlerò più diffusamente dopo) consente di filtrare da quali app riceverle, tra quelle installate sul nostro smartphone. Può avvalersi anche di un validissimo sensore ottico cardio che ha due diverse modalità di funzionamento. Può infatti effettuare la lettura spot selezionando nel menu dell’orologio Heart Rate oppure rimanere in rilevamento continuo quando si effettuano sessioni sportive, per le quali è prevista una app apposita. Ma andiamo con ordine partendo dalla scheda tecnica del piccolo smartwatch.


            SMA-Q Smartwatch
            OS Proprietario
            RAM 128KB RAM
            ROM 512KB flash (per firmware)
            MicroSd Non supportata
            Connettività Bluetooth 4.0
            Network NO
            Sensori Sensore ottico cardio/giroscopio (pedometro e monitor sonno)
            Misc 4 pulsanti/ motore vibrazione
            Batteria Polymer battery (capacità non specificata)
            Display Color LCD Low Power 1.33" 2.5D
            Contenuto confezione 1 smartwatch/1 cavo ricarica/Manuale
            Dimensioni 43 x 35 x 10 mm
            Peso 45 gr.
            Grado IP IP65
            Cinturino in TPSiv (da 14 a 21 cm circonferenza polso)

            Come potete vedere la sua dotazione hardware è davvero minimale ed è lasciato davvero poco spazio a eventuale hardware che possa consumare batteria. Non per niente sul piccolo manuale in dotazione (in cinese e inglese) è specificato che l’utilizzo del sensore ottico causa un consumo maggiore della piccola batteria. L’elemento sorprendente in realtà è proprio quello legato all’autonomia che (dichiarata di 30 giorni) arriva a più di 20 in modo abbastanza agevole. Consideriamo che il mio esemplare ha fatto un solo ciclo di carica (il primo), è presumibile che l’autonomia ancora vada a migliorare dopo aver effettuato almeno due/tre cicli ma lo saprò tra almeno due mesi.

            SMA-Q Smartwatch

            SMA-Q Smartwatch: costruzione e ergonomia

            SMA-Q Smartwatch è costruito interamente in metallo, compresa la parte sottostante che ospita i contatti magnetici per la ricarica e, al centro, il sensore ottico cardio. Il display è un’interessante unità LCD Low-power a colori (65.000) coperta da un vetro con una leggera curvatura e i bordi arrotondati (2.5D). Come il più famoso Pebble Time ospita tre tasti fisici sul lato destro e uno sul lato sinistro. Il cinturino è costruito in morbido TPSiv (termoplastica elastica) e, grazie anche alla leggera curvatura della cassa, risulta molto ergonomico e comodo da indossare. E’ intercambiabile (come indicato nel manuale). Il peso è di soli 45 gr. e non si fa davvero sentire.

            Il display è always-on e leggibile in qualsiasi condizione di luce grazie alla retroilluminazione (che si attiva alla sola pressione di un pulsante) e che è ben diffusa su tutta la superficie del display, rendendolo ben visibile anche nelle condizioni meno favorevoli. Non ha un sensore luce logicamente ma l’intensità è graduata correttamente, anche in pieno buio il display che si accende non risulta fastidioso.

            SMA-Q Smartwatch: sistema operativo

            Come già detto prima il sistema operativo di SMA-Q è molto semplice e nonostante sia localizzato nella sola lingua inglese è assolutamente di facile comprensione. Prevede 9 diverse watchface (alcune bruttine) ma mi è stato detto che i prossimi aggiornamenti ne conterranno altre. A proposito di questo è importante sottolineare che l’SO si aggiorna in maniera molto semplice direttamente dalla companion app e la politica di SMA sembra essere quella di rilasciare con regolarità gli aggiornamenti, apportando dei fix o integrando nuove funzionalità.

            Le watchface si scorrono con i due pulsanti su/giù laterali (possiamo utilizzare tre watchface per volta, sulle nove disponibili). Partendo dalla watchface con il pulsante centrale accediamo ai menu, che sono:

            1. Heart Rate: per la misurazione a spot del battito cardiaco
            2. Message: qui vediamo le ultime dieci notifiche ricevute, se non le avessimo lette al momento della ricezione
            3. Settings: accediamo da qui al sotto menu delle impostazioni (watchface, non disturbare, data e ora,allarmi, avviso sedentarietà, lingua, info device, factory reset, power off).
            4. Monitor sonno: mostra i dati totali raccolti nella fase del sonno (automatica). Sonno profondo, leggero e numero di volte in cui ci siamo svegliati
            5. Activity: mostra l’attività registrata dal giroscopio. Permette di effettuare sessioni sportive con la rilevazione continua del battito, registrando distanza percorsa, tempo dell’attività, velocità, media (minuti/km) e calorie bruciate. E’ possibile mettere in pausa e al termine salvare la sessione nello storico.

            SMA-Q Smartwatch: companion app

            La companion app fornita da SMA è completa e consente di configurare lo smartwatch in ogni sua parte. Si compone di quattro distinte sezioni: Sport, Sleep, Notice e Settings. Più il pulsante centrale di SMA che fa accedere alla parte Heart Rate e al controllo remoto della fotocamera. Sulla app vengono anche visualizzati i dati relativi al fitness giornalieri e i grafici relativi alla giornata in corso, alla settimana e agli ultimi dieci giorni (con relativi totali).

            Anche la sezione del monitor del sonno presenta i dati in modalità grafica con ore di sonno profondo/leggero e sveglie ma a questo proposito è importante far presente che non sempre ha funzionato a dovere e anche se dovrebbe tracciare le ore di riposo in automatico non sempre si è attivato. In Notice possiamo abilitare alert e avvisi di chiamata oltre che all’avviso anti lost. Da ultimo tutti i settings e gli aggiornamenti sono presenti nel menu Settings.

            SMA-Q Smartwatch: Conclusioni

            Mi aspettavo di meno da questo SMA-Q Smartwatch, lo dico sinceramente. Si è invece dimostrato un ottimo smartwatch dal punto di vista della costruzione e dei materiali (peccato non sia più impermeabile) e con un ottimo display sempre visibile e con una buona retroilluminazione. Logicamente l’autonomia pesa molto nel computo della sua valutazione globale e da sola è motivo sufficientemente valido per preferire SMA-Q ad altri modelli. Finalmente poi possiamo contare su una companion app realizzata meglio di altre e che ci consente di intervenire in maniera più approfondita nella configurazione dello smartwatch, ampliando così l’esperienza d’uso. Logicamente non è esente da difetti. La vibrazione è un po’ debole e a volte la connessione (se siete andati fuori portata) può risultare pigra e metterci qualche secondo in più (in compenso l’anti lost è piuttosto veloce nell’avvisare).

            SMA-Q Smartwatch

            Insomma, spero e mi auspico che SMA prosegua a rilasciare con regolarità gli aggiornamenti rendendo questo piccolo smartwatch ancora migliore, per adesso mi sentirei sicuramente di consigliarlo a chi vuole uno smartwatch semplice ma affidabile, con una grande autonomia e un display sempre accesso (oltre che il simpatico ausilio del sensore ottico cardio). Comunque trovate tutto riassunto nella scheda valutativa con relativo link allo store.

            Vota questo post
            SMA-Q Smartwatch, la recensione ultima modifica: 2016-02-04T17:03:28+00:00 da Stefano Ratto

            6 Responses to SMA-Q Smartwatch, la recensione

            1. La Foglia del Brucaliffo scrive:

              Ciao, ho acquistato anch’io questo smartwatch. Ottimo. Ti volevo fare delle domande sull’aggiornamento del suo SO, come l’hai aggiornato? Io con l’iphone, anche seguendo le istruzioni, non ci sono riuscito e mi rimane al firmware 1.0. Inoltre non riesco a far funzionare le foto da remoto (come devo fare?) e l’anti lost. In ultimo, non mi appare l’avviso di chiamata come nella tua foto ma solo come lettura messaggio. Per il resto ottima recensione. Grazie

              • smartwatch_ita scrive:

                Ciao, per quello che riguarda il firmware, l’orologio mi è arrivato con l’ultimo rilasciato a dicembre per cui l’aggiornamento non l’ho dovuto fare. Anti lost e foto funzionano (come l’avviso sulla chiamata in ingresso) forse perché uso un Android e qualche differenza con iOS (come spesso accade) c’è. Però purtroppo temo di non poterti aiutare.

            2. Fabio scrive:

              Ciao! ho comprato l’orologio ma non riesco a capire bene le funzioni con il manuale in dotazione e non riesco a sincronizzarlo con la app. Esiste un manuale un pò più dettagliato?

            3. bruno scrive:

              anchio ne o comprati due ma non riesco a sincronizarli al mio samsung s5 se qualcuno sa indirizzarmi mi fa un grande favore

            Lascia un commento

            Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

            Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -