37 Degrees L18

37° Degree L18 Smartband, la recensione

Nella recensione di oggi metteremo sotto la lente un indossabile davvero atipico, la smartband medicale L18 di 37° Degree (il nome dice tutto). Scopriamo cos’è e come va.

Non aspettatevi di ricevere notifiche e nemmeno in realtà di leggerci l’ora, non è il suo compito e se è questo quello che volete dovrete rivolgervi ad altri prodotti. Le sue peculiarità sono davvero altre e potremo definire L18 la prima smartband medicale, forzando un po’ la mano.

Vi sentite stanchi, stressati? Pensate di essere affaticati, avete il fiato corto sotto sforzo? Dormite male? Le risposte a queste e altre domande potrete averle da oggi direttamente dal bracciale che indossate che, grazie alla sua sofisticata dotazione hardware, è in grado di effettuare un monitor continuo delle vostre condizioni fisiche. Non solo.

Grazie al suo algoritmo sarà in grado di valutare il vostro stato e darvi dei consigli in merito, per esempio per migliorare la qualità del vostro sonno o abbassare lo stato dell’eccessivo stress. Il lavoro di raccolta dei dati viene effettuato dal bracciale ma è la companion app di 37° Degree che ve li mostrerà poi in un interfaccia decisamente ben realizzata e molto accattivante, fornendo molti dettagli relativi alla vostra giornata e tutti elaborati in moto totalmente automatico. Di seguito potete vedere alcuni screenshots dell’applicazione.

Per esempio il monitor del sonno che ho trovato di una precisione incredibile (spacca letteralmente il minuto) e che si attiva in maniera autonoma quando rileva che siamo in posizione di riposo e che “traccia” anche brevi sonnellini fatti nel corso della giornata. Anche il contapassi mi è parso piuttosto fedele nella rilevazione, a differenza dei tanti provati in passato che sembravano sovra stimare i passi in maniera piuttosto vistosa.

Insomma, questo 37° Degree L18 è un prodotto che ho trovato decisamente interessante pur nella sua ovvia diversità rispetto a quanto siamo abituati ad indossare e che indubbiamente apre scenari nuovi per quello che riguarda i prodotti indossabili. Realizzato con indubbia cura anche nella componente software anche se purtroppo non è presente la lingua italiana e, se non si conosce bene l’inglese, è necessario qualche sforzo per comprendere le interessanti indicazioni che ci vengono date per migliorare il nostro stato. Lo consiglio comunque a chi non è interessato a notifiche e quant’altro ma vuole provare qualche cosa di nuovo mantenendo nello stesso tempo sotto controllo le sue condizioni, il resto lo trovate come al solito nella scheda valutativa in alto.

37° Degree L18 Smartband, la recensione
Vota questo post

37° Degrees L18

37° Degrees L18
6.8

Materiali e costruzione

8.5 /10

Display

0.0 /10

Batteria

8.5 /10

SO e companion app

9.0 /10

Rapporto qualità/prezzo

8.0 /10

Pros

  • Tante tipologie di rilevamento
  • Companion app ben realizzata
  • Totalmente automatica
  • Waterproof

Cons

  • Solo in lingua inglese