Zeblaze MiniWear, alla ricerca dello stile

Zeblaze MiniWear

Riconosco a Zeblaze, giovane produttore cinese, un certo sforzo nel voler creare smartwatch che abbiano uno stile definito e che si sappiano distinguere dalla grande massa. Sembra riuscirci ancora con il nuovo Zeblaze MiniWear.

In realtà parrebbe una rivisitazione del riuscito Cosmo del quale ho parlato qualche tempo fa e per il quale ho avuto anche riscontri molto positivi grazie alla bontà costruttiva, all’elegante interfaccia e alle buone performance generali. Questo nuovo MiniWear sembra voler camminare sulla stessa traccia, presentandosi con un corpo elegante e compatto nelle due varianti Silver e Gold, e una linea leggermente meno slanciata e più severa, comunque molto classica.

Lasciate perdere inutili alloggiamenti per sim o espansioni di memoria, non ne troverete sul nuovo Zeblaze MiniWear. Vuole essere uno smartwatch puro anche se prevede nativamente la possibilità di gestire le chiamate voce (via bluetooth) grazie al suo microfono e allo speaker integrato, che può essere sfruttato anche per i comandi vocali. Sul versante hardware troviamo l’ottimo SoC di Mediatek MT2502C coadiuvato da 64MB di storage e 128MB di RAM, oltre che al giroscopio e all’accelerometro, il display poi sarà un’unità da 1.21”  IPS  con diagonale 240*240 pixelZeblaze MiniWear è in vendita sullo store di GearBest a circa 35€.

 

Zeblaze MiniWear, alla ricerca dello stile
4.5 (90%) 4 votes
Zeblaze MiniWear, alla ricerca dello stile ultima modifica: 2016-04-06T16:07:24+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -