WearIt, il wearable made in Italy sarà presto realtà

wearIT3

Mi sono occupato in passato più volte di WearIT, innovativo indossabile dalle ottime caratteristiche hardware che sta per diventare realtà. Sentiremo parlare presto di lui, e non solo.

Nel nostro paese abbiamo tante risorse, il know how, le capacità e anche i capitali. Tant’è, la nostra storia di sistema paese nel mercato dei dispositivi indossabili ha fino ad adesso stentato a decollare. L’esempio più eclatante è quello di i’m Watch, nato nel produttivo Nord Est dall’intuizione di due intraprendenti ingegneri e con i capitali di Ennio Doris, naufragato in mezzo  tanti problemi e rimasto incompiuto, dopo aver cercato di sbarcare negli Emirati Arabi e a Dubai. Una storia che a raccontarla non ci si crede.

i'm Watch

i’m Watch, un ottimo prodotto gestito male

Possiamo però avvalerci di due esempi che sicuramente avranno modo di esprimere tutto il loro potenziale nei prossimi mesi. Uno di questi progetti i lettori più attenti di questo blog già lo conoscono: si tratta di WearIT, nato anch’esso nelle zone del ricco e produttivo triveneto, più esattamente nel Padovano. Dopo le apparizioni nelle fiere internazionali e aver promosso alcune interessanti iniziative tra cui Pullsar, innovativo e sinergico progetto per gestire processi produttivi, ha recentemente ripreso i contatti con il nostro blog. Saranno molte le novità che ci accompagneranno nei prossimi mesi, soprattutto nel mondo fitness e nella sfera degli Action Sport: snowboarding, vela, ciclismo e altro ancora. Tutti quegli ambiti che richiedono un monitor attento e continuo delle performance e della localizzazione geografica, si sposeranno con le tecnologie innovative sviluppate nei laboratori di Si14 e integrate dentro WearIT.

wearIT Luna Rossa

WearIT

Il secondo attore presente nel palcoscenico nazionale è sicuramente il genovese Hiris, nato nei laboratori di Circle Garage e che approccia il mondo wearable in maniera radicalmente diversa. Una filosofia modulare sul versante hardware, legata a sistemi di gesture e di riconoscimento dei movimenti dedicata anche alle attività di riabilitazione e rieducazione muscolare.

Hiris smartwatch

Hiris, il futuro dei dispositivi indossabili

Ne abbiamo parlato alcune volte in passato da quando ha raccolto i fondi necessari sulla piattaforma crowdfunding di Indiegogo, Continuerò a dare sostegno e supporto a entrambi i progetti, diversi ma ugualmente interessanti e che potranno regalare grandi soddisfazioni nell’ambito delle tecnologie indossabili, spero di darvi presto aggiornamenti.

Vota questo post
WearIt, il wearable made in Italy sarà presto realtà ultima modifica: 2016-05-14T15:32:19+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -