Scoppia la bolla del crowdfunding, e forse è un bene

Il crowdfunding ha rappresentato negli ultimi quattro/cinque anni la risposta migliore a un mercato che non aveva più capacità di esprimersi in maniera tradizionale. Ma forse adesso sta tradendo la sua mission e la colpa è (anche) di Pebble. Ecco perché si è rotto l’incantesimo.