Non solo Miband, ecco tre smartband alternative

smartband-confronto-01

Xiaomi Miband è stata regina del mercato smartband fino dalla sua prima originale versione, facendo effettivamente da apripista per tanti altri prodotti. Oggi non è la sola scelta possibile, le alternative sono davvero molte. Vediamo tre possibili candidate a essere allacciate ai vostri polsi.

Ormai il mercato dei dispositivi indossabili può dirsi maturo, tra smartwatch e smartband non abbiamo altro che l’imbarazzo della scelta. Alcuni prodotto come Xiaomi MiBand hanno dettato le regole del gioco diventando veri e propri riferimenti per la concorrenza, che però non rimane ferma a guardare. Soprattutto per quello che riguarda i piccoli bracciali dedicati al fitness l’enorme produzione cinese esprime tantissime soluzioni diverse, ne vediamo qui tre diverse che si differenziano per alcuni particolari interessanti.

B6 Heart Rate Monitor

B6-01

Piuttosto classica nella conformazione e abbastanza simile alla MiBand, permette di rilevare i battiti con il sensore ottico posto nella parte inferiore e di ricevere tutte le notifiche dalle app in uso sullo smartphone. E’ dotata di un piccolo display OLED e il pulsante touch consente di scorrere i contenuti permettendoci di visualizzare il numero dei passi, la distanza percorsa, i battiti e le calorie bruciate durante la giornata. La piccola batteria da 60mAh permette un’autonomia di circa una settimana e il grado di resistenza all’acqua e alle polveri è IP65.


DayDay Band
Developer: 智能穿戴
Price: Free

CUBOT V1 Wristband

cubot-v1-01

Caratteristiche molto simili per questa Cubot V1 che però non prevede il sensore ottico cardio ed è sicuramente più basilare nella dotazione, da qui un prezzo di vendita davvero ridotto. Sempre un display OLED da 0.88” dove leggere le informazioni essenziali ma senza pulsante soft touch visibile ma con una piccola porzione del display stesso sensibile al tocco. La resistenza alle polveri e all’acqua è sempre IP65, potremo per cui indossarla tranquillamente sotto la pioggia o lavandoci le mani, non in piscina o in immersione. Prevede tutte le funzioni classiche, per cui alarm a vibrazione, monitor del sonno e notifiche sulle chiamate.


Teclast H30 Smartband

teclast-h30-02

 

La più completa e curata delle tre smartband che abbiamo preso in esame oggi. Dotata di un sensore ottico cardio più performante e veloce nella rilevazione e di un giroscopio a tre assi di ultima generazione per il conteggio dei passi, utilizza come le altre due un piccolo display OLED  che assicura una buona leggibilità anche all’aperto e che a differenza degli altri può ospitare il testo su più righe rendendo più facile la lettura delle notifiche. La differenza maggiore tra questa Teclast H30 e le altre smartband è data dalla notevole autonomia, dichiarata addirittura di 30 giorni e dalla posizione inusuale della porta micro USB per la ricarica che si trova chiusa e protetta dal bracciale in silicone.


Non solo Miband, ecco tre smartband alternative
4 (80%) 2 votes
Non solo Miband, ecco tre smartband alternative ultima modifica: 2016-08-16T14:38:34+00:00 da Stefano Ratto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -