Mobvoi TicWatch 2 Global Edition, la recensione

Mobvoi Ticwatch 2

Mobvoi Ticwatch2

$199
Mobvoi Ticwatch2
8.4

Materiali e costruzione

9/10

    Display

    9/10

      Batteria

      8/10

        SO e companion app

        9/10

          Rapporto qualità/prezzo

          8/10

            Cosa mi piace

            • Ricarica wireless
            • Definizione display
            • Ticwear OS
            • Tickle Touch

            Cosa non mi piace

            • Batteria sufficiente
            • Solo in inglese

            Dopo una trionfale campagna KickStarter Mobvoi TicWatch 2 arriva ai finanziatori, pronti ad allacciarlo al polso e fare la conoscenza del suo sistema Ticwear derivato da Android. Oggi finalmente lo posso recensire e dirvi cosa ne penso.

            Mobvoi Ticwatch 2

            Riassumendo potrei dire che TicWatch 2 Global Edition (per ora sarebbe meglio dire English Edition) è uno smartwatch con potenzialità grandissime, e  che parte già da una base molto molto ricca. Subito aperta la scatola la prima cosa che si apprezza è la bontà costruttiva e i materiali utilizzati, almeno per questa versione Charcoal in alluminio nero. Leggerissimo e minimalista nell’aspetto, evidenzia immediatamente il suo grande display OLED da 1.4” che copre quasi interamente la parte superiore. Logicamente da il meglio di se quando acceso, grazie a una risoluzione molto elevata (400*400 px con una densità pari a 287 dpi) che restituisce una visione estremamente dettagliata delle watchfaces e dell’interfaccia in genere. Per esempio sotto vedete la stessa watchface in modalità Ambient Mode e normale 

            Lo sa bene chi segue questo blog che ho sempre preferito tecnologie alternative al classico OLED, soprattutto per la visibilità alla luce del sole, elemento che reputo prioritario in un orologio (anche smart) e la scelta fatta da Mobvoi inizialmente non ha scatenato il mio entusiasmo. Mi sono dovuto in buona parte ricredere visto che il display adottato, alla luminosità massima, mantiene una visibilità più che buona mentre quando non è sotto la luce diretta del sole risulta effettivamente stupefacente come resa cromatica e contrasto, davvero godibilissimo. Ma andiamo con ordine, c’è davvero tanto da dire…

            Leggi anche: Mobvoi Ticwatch, l’Android Wear cinese conquista Google

            Confezione e contenuto

            Il box è abbastanza standard, un cubo nero che riporta solo la scritta Ticwatch sul lato superiore, niente altro. All’interno troviamo in bella vista l’orologio, sotto i due scomparti contengono le  brevi istruzioni e la basetta wireless per ricaricarlo, compreso il cavo USB/Micro USB.

            Materiali e design

            Come accennavo all’inizio l’alluminio nero opaco con cui è costruita la cassa (almeno la parte superiore) è molto bello e trasmette una sensazione molto positiva, anche alla vista. Oltre a questa versione Charcoal è stata distribuita anche la Snow di colore bianco, realizzata con gli stessi materiali. Il cinturino è a sgancio rapido, in morbido silicone. Mobvoi ne ha fornito un secondo di ricambio, spedito insieme all’orologio.

            Display

            Ne accennavo all’inizio, è un’unità da 400*400 px con una diagonale di 1,4” e una densità significativa, 287 dpi. La resa sotto il sole è ottima anche se purtroppo non è dotato di sensore di luminosità. Il contrasto, la resa cromatica sono ottimi così come i colori, non saturi e luminosi. Avrei preferito un’unità Transflective ma è un giudizio molto personale.

            Mobvoi Ticwatch 2

            Il display è brillante e ricco di dettagli

            Processore e memoria

            Abbastanza tradizionale nell’allestimento hardware, ospita un SoC Mediatek e precisamente MTK2601, dual core da 1,2 GHz coadiuvato da 512 Mb di memoria RAM. Lo storage interno è pari a 4 Gb, circa 1/3 è occupato dal sistema Ticwear derivato da Android

            Batteria e altro hardware

            La batteria da 300mAh vi porterà serenamente a fine giornata, mantenendo sempre il display in modalità Ambient (always on) e con le notifiche e il contapassi sempre attivi. Logicamente la ricarica wireless risulterà  molto comoda, basterà appoggiarlo la sera e comunque risulta essere estremamente rapido nel ricaricare la batteria. Adottando la modalità di risparmio energetico è possibile coprire due giorni interi ma vi perderete la vista del bellissimo display acceso :-) Un altro chiarissimo valore aggiunto di Ticwatch 2 è rappresentato dall’innovativo Tickle Touch. Si tratta di una superficie sensibile al tocco che si trova di lato sulla porzione di cassa opposta al pulsante di accensione. Permette di scorrere i contenuti dei messaggi o dei menu, di variare il volume o la luminosità e, con un leggero tocco, di effettuare la conferma quando si è effettuata una selezione

            Software e sistema operativo

            Ticwatch 2 adotta l’ultima versione del OS Ticwear, derivato da Android 5.1 Lollipop e che riprende alcune logiche di Android Wear senza però assomigliargli troppo. La parentela tra i due sistemi però è stretta e la compatibilità tra Ticwear e il sistema di Google arriverà presto (in realtà alcune app di Android Wear è già possibile installarle). I prossimi update probabilmente espanderanno di molto l’esperienza d’uso di Ticwear, avremo modo di riparlarne.Per adesso comunque si tratta già di un sistema molto ricco di funzionalità, con tante watchface molto belle da poter utilizzare, l’integrazione con Google Fit attiva e tanto altro ancora.

            Mobvoi Ticwatch 2

            Il classico carosello delle watchfaces

            Audio e qualità chiamata

            Ticwatch 2 è dotato di speaker e microfono, quasi invisibili alla vista. Consentono di sfruttare il controllo vocale sviluppato direttamente da Mobvoi (purtroppo al momento solo in inglese ma sono attese altre localizzazioni) e logicamente le chiamate vocali in entrata e in uscita dallo smartphone. La resa è molto buona e ci consentirà di gestire una chiamata a mani libere senza rinunciare alla qualità del vivavoce dello smartphone. Da questo punto di vista è stato fatto davvero un lavoro egregio.

            Giudizio finale

            Ticwatch 2 Global Edition mi è piaciuto, molto. Un prodotto di alto livello con grandi margini di crescita e un potenziale importante. Purtroppo alcuni particolari li avrei preferiti diversi e si sente la mancanza del sensore di luminosità che avrebbe agevolato nel passaggio in ambienti molto luminosi o all’aperto. Quando (spero presto) sarà localizzato anche in italiano diventerà un rivale importante per qualunque indossabile ma già adesso regala davvero grandi soddisfazioni.

            Vota questo post
            Mobvoi TicWatch 2 Global Edition, la recensione ultima modifica: 2016-10-13T18:53:15+00:00 da Stefano Ratto

            2 Responses to Mobvoi TicWatch 2 Global Edition, la recensione

            1. Ciro Sebastiani scrive:

              Ha compatibilità con Iphone?

            2. Max scrive:

              Ciao Stefano, il mio Oak è arrivato. È veramente bellissimo, nulla a che vedere col mio precedente no.1d5.
              Non ho ancora capito come inserire le watch face indicate come compatibili con ticwear. Tu l’hai fatto?
              Ciao. Max

            Lascia un commento

            Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

            Tutti i diritti riservati - www.thelongrun.it -