NO.1 G3+ smartwatch

NO.1 G3+, il primo smartwatch entry level con ghiera girevole

Condivisioni 17

NO.1 G3+ introduce per la prima volta la ghiera superiore girevole, concetto presente nel ben più costoso Samsung Gear S3. E’ la prima volta che la troviamo su un dispositivo di questa fascia e non è l’unica novità che NO.1 ha in serbo per il suo ultimo modello.

NO.1 G3+ smartwatch

Gli smartwatch che utilizzano Nucleus OS indubbiamente occupano la parte bassa del listino, sono decisamente economici e l’offerta è davvero ampia. L’OS è appunto comune e soprattutto lo troviamo installato su piattaforma Mediatek, il SoC più utilizzato in assoluto è MT2502 che assicura buone prestazioni e un consumo accettabile. Diciamo però che non hanno mai brillato per originalità e per appeal verso il grande pubblico, sicuramente la leva maggiore è sempre stato il prezzo di listino molto accessibile.

Il nuovo NO.1 G3+ presentato alla stampa qualche giorno fa cerca di sviluppare qualche concetto in più e finalmente integra qualche elemento di diversità rispetto ai suoi tanti fratellini che condividono con lui lo stesso OS. In questo caso la novità più rilevante è di tipo hardware. Troviamo infatti per la prima volta una ghiera girevole interattiva tutto intorno al display, esattamente come abbiamo visto l’anno scorso su Samsung Gear S2 e abbiamo ritrovato sul bellissimo Gear S3 uscito un mese fa. Tra l’altro esteticamente NO.1 G3+ riprende le linee del più famoso Samsung e per quanto io non ami i cloni c’è da riconoscergli una certa eleganza e una pulizia delle linee che lo rende adatto a qualsiasi polso e a diversi ambienti di utilizzo. Con la sua rotazione la ghiera permette di scorrere i contenuti sul display, muoversi attraverso i menu, alzare e abbassare il volume in chiamata e altre interazioni ancora. Si tratta in ogni caso di un’ottima implementazione e non si tratta della sola novità che troviamo a bordo di questo modello.

Altro elemento hardware che troviamo rinnovato è la parte di rilevazione dei battiti che sfrutta adesso un nuovo sensore che aumenta di molto la velocità di lettura e l’affidabilità dei dati . Si tratta del nuovo Chip PAH8002EP di Pixart che sfrutta un nuovo algoritmo di calcolo e un hardware completamente rinnovato che dovrebbe assicurare un incremento della qualità di misurazione addirittura del 200% (dati che vanno logicamente interpretati).

Tra le altre cose troviamo una modalità di carica veloce della batteria da 380mAH, la cassa costruita completamente in acciaio e microfono e speaker per gestire le chiamate. A breve NO.1 G3+ dovrebbe debuttare sui listini dei maggiorni store on line, ne parleremo di nuovo appena sarà disponibile per l’acquisto, potete comunque approfondire la sua conoscenza accedendo alle pagine del sito ufficiale di No.1.

NO.1 G3+ smartwatch

NO.1 G3+, il primo smartwatch entry level con ghiera girevole
Vota questo post