Huami Amazfit

Rilasciata AmazIT 1.2.25, tante novità per Amazfit Sport Watch

Condivisioni 7

Il lavoro è stato importante e impegnativo ma finalmente la nuova ROM italiana AmazIT è stata aggiornata dal suo creatore Nicola Sagliano alla versione 1.2.25. Ecco tutte le novità.

Amazfit Pace

Intanto va puntualizzato immediatamente che la ROM è sviluppata partendo dalla base dell’ultima cinese stabile rilasciata. Questo perché, nonostante ci siano versioni più recenti già rilasciate dal produttore, la stabile è quella che in assoluto assicura migliori prestazioni e stabilità. Secondo aspetto, che conosce bene chi si è avvicinato al mondo Amazfit e frequenta la vivace community su Facebook, non tutti purtroppo potranno gioire del lavoro di Nicola Sagliano. Chi  ha una versione ufficiale aggiornata via OTA non ha più modo di intervenire sul proprio dispositivo visto e considerato che Huami da tempo è corsa ai ripari bloccando il bootloader. Ricapitolando potrà aggiornare il proprio Amazfit chi si riconosce in una delle condizioni di seguito:

  • Tutte le verisoni cinesi partendo dalla 0.9.5 fino alla 1.2.11c
  • Le versioni USA 1.3.0 e 1.3.1
  • Tutte le vecchie traduzioni Italiane
  • Una qualsiasi PACEfied
  • Una qualsiasi AmazIT

Huami Amazfit Sport

Leggi anche: Amazfit Sport Watch (Amazfit Pace), la recensione [OS Italiano]

Dunque, se riuscita a soddisfare almeno uno dei criteri, preparatevi ad accogliere la nuova ROM, che introduce diverse novità significative che vedete tutte elencate nel change log qui di seguito:

  • Aggiornato gps
  • Aggiornati algoritmi sensore cardio e rilevamento del sonno
  • Controllo dispositivi xiaomi tramite Mi home (Avete bisogno dell’app mi home cinese)
  • Assistente vocale (Tradotto in italiano ma dovete parlargli in cinese, in bocca al lupo)
  • Aumentata la luminosità massima con 5 nuovi livelli di luminosità
  • Migliorate alcune traduzioni (Segnalatemi qui nei commenti ogni traduzione errata)
  • Nuova animazione di avvio
  • Aggiunto nel menù AmazIT la possibilità di richiamare il QR code
  • Migliorata la stabilità del sistema
  • Migliorata la gestione della GPU
  • Fix di alcuni Bug

Huami Amazfit

Interessante la presenza di un assistente vocale che finalmente sfrutta e da un senso alla presenza del microfono integrato nell’Amazfit. Purtroppo però siamo solo a metà del guado perché l’input vocale deve essere impartito in cinese (!) per cui potrà diventare un elemento interessante solo quando ci potrà essere un’interfaccia con un qualche sistema di assistenza vocale (penso a Google Now o al nuovo Assistant), ma credo che le possibilità che questo possa avvenire siano piuttosto remote.

In ogni caso, approdate alla pagina del blog di Nicola Sagliano dove sono descritte minuziosamente tutte le procedure per aggiornare il vostro Amazfit Sport Watch (o Pace nella versione per il mercato americano) e da dove potete scaricare l’archivio compresso che contiene tutti i file necessari. Se  potete, o avete voglia di farlo, offrite una birra a chi si spende con grande passione per permetterci di indossare, in lingua italiana, uno dei migliori smartwatch in circolazione. Da ultimo vi lascio i link per poter acquistare, nel modo più economico possibile, questo eccezionale smartwatch:

Versione Amazfit Pace (americana)

Amazfit Pace – Cinturino Nero

Amazfit Pace – Cinturino Rosso

Versione Amazfit Sport Watch (cinese)

Amazfit Sport Watch – Cinturino Nero

Amazfit Sport Watch – Cinturino Rosso

 

Rilasciata AmazIT 1.2.25, tante novità per Amazfit Sport Watch
Vota questo post
  • Giuseppe

    Sì continua a parlare dell’amazfit come di uno smartwatch quasi perfetto…purtroppo dopo qualche mese di utilizzo devo dire che ha due difetti enormi: il primo è che sbaglia clamorosamente la misura della distanza, proprio domenica scorsa ho fatto 26km e me ne ha segnati 25.3. Ha problemi di ricezione del segnale in zone coperte dagli alberi e il software non compensa in maniera corretta, ammesso sia possibile. Il secondo è che per un utilizzo agonistico occorrerebbe rivoluzionare il sistema di avviamento e stop, utilizzando il pulsante fisico. Così com’è è praticamente inutilizzabile in gara. È vero che costa meno della metà di un buon Garmin, ma non lo può sostituire. E comunque esistono oggetti meno cari del Garmin e poco più dell’amazfit che fanno benissimo il lavoro che devono fare. Ho scritto a Nicola Sagliano per capire se siano cose sulle quali si può intervenire ma non ho avuto risposta. Pazienza, è comunque un valido smartwatch per l’uso quotidiano. Ma non per correre purtroppo