Matrix Powerwatch

Matrix PowerWatch è realtà e il caricabatterie sarà un ricordo

Avevo parlato di Matrix PowerWatch immediatamente dopo il suo debutto su Indiegogo e nelle fasi immediatamente successive, per perderne poi le tracce con il corso del tempo (era il lontano 2016). Oggi lo potete acquistare e, incredibilmente, è in grado di mantenere la sua originaria promessa…

Matrix PowerWatch è uno dei classici progetti che hanno l’indubbio merito di rimescolare tutte le carte e rendere ogni altro dispositivo indossabile totalmente obsoleto. Quando parlo di smartwatch in generale, sette persone su dieci abbandonano ogni ragionamento sugli eventuali vantaggi di indossarne uno a causa del problema batteria. Solo ultimamente alcuni dispositivi hanno saputo risolvere in parte il problema, ottimizzando il loro sistema operativo e rendendolo più leggero ed energivero possibile, basti pensare all’ottimo Amazfit Bip provato qualche giorno fa.

Ma potrebbe non essere la risposta definitiva, in realtà la grande maggior parte dei dispositivi indossabili non può vantare prestazioni di autonomia minimamente interessanti limitandosi a uno/due giorni di autonomia. E questo è logicamente un grande deterrente all’acquisto.

matrix powerwatch

Ma da oggi Matrix PowerWatch si potrebbe rivelare davvero un punto di svolta, grazie all’innovativa tecnologia sviluppata e che per la prima volta è stata applicata a uno smartwatch. Che cosa lo rende così diverso? Il fatto che non ha nessun bisogno di essere caricato. O meglio, è la stessa persona che lo indossa a provvedere al fabbisogno energetico dell’orologio. Infatti sotto il fondello inferiore trova posto una tecnologia che è il cuore stesso del progetto. Un convertitore di calore genera elettricità sufficiente ad alimentare la batteria e ci consente di utilizzare tutte le funzioni dell’orologio senza rinunciare a nulla.

Certo a guardarlo così potrebbe sembrare un po’ più ingombrante ed effettivamente lo è. Un po’ più spesso e pesante di un tradizionale smartwatch ma davvero con una qualità che nessun altro può vantare e va detto che questa tecnologia (Thermoelectric technology) è davvero agli inizi  e in futuro potremo attenderci grandi sviluppi. Presto potrà essere integrata anche in dipositivi più sottili e leggeri e potrà cambiare la percezione che abbiamo degli smartwatch che forse solo adesso intravedono la possibilità di liberarsi per sempre del caricabatteria.

MATRIX PowerWatch

In ogni caso Matrix PowerWatch è da poco in vendita e la sua versione base costa al momento 199$ ai quali vanno aggiunte tasse e spese di trasporto (per cui non è esattamente a buon mercato). Sono previste in arrivo anche altre due versioni: la Black Ops Pack (rivisto solo nei colori) a 239$ e il PowerWatch X a 279€ che integrerà nuove funzioni legate alle notifiche. Per chi volesse approfondire lascio il link al sito di Matrix PowerWatch, dove è possibile acquistare il primo smartwatch a carica infinita.